Versione Beta

Cerca

Vatican News
La manifestazione antigovernativa di ieri La manifestazione antigovernativa di ieri  (AFP or licensors)

Nicaragua: a Managua sciolta manifestazione antigovernativa

Dissolta dalla polizia la manifestazione antigovernativa organizzata a Managua. Feriti un medico e un agente. E’ la prima dimostrazione pubblica contro il Presidente Daniel Ortega, dopo l’espulsione dei membri della delegazione dell’Ufficio dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i diritti umani

Claudia Valenti - Città del Vaticano

La polizia ha sciolto ieri la manifestazione contro il governo organizzata a Managua. Il quotidiano El Nuevo Diario riferisce che la “Marcia delle bandiere”, così chiamata, è terminata prima che il corteo potesse raggiungere il punto d’arrivo alla Rotonda Jean Paul Genie a causa di alcuni spari.

I disordini durante la manifestazione

Quasi subito dopo la partenza del corteo infatti, uomini a bordo di furgoni con bandiere rossonere, ritenuti simpatizzanti sandinisti, hanno sparato contro la folla colpendo Carlos Fletes, ex militare dell’esercito, oggi medico, e un agente di polizia. I manifestanti, indignati, hanno reagito, appiccando il fuoco a un automezzo della polizia e cercando di alzare barricate.

L’espulsione dei membri dell'Onu

Si è trattato della prima protesta pubblica organizzata da quando il Presidente Daniel Ortega ha ordinato l’espulsione dei membri della delegazione dell’Ufficio dell’Alto Commissariato delleNazioni Unite per i diritti umani. Il loro Rapporto, considerato fazioso dal governo sandinista, era duramente critico riguardo alle violazioni governative dei diritti umani nella crisi sviluppatasi il 18 aprile scorso, in cui hanno perso la vita fra 200 e 300 persone.

 

03 settembre 2018, 14:42