Cerca

Vatican News
Legge sulle aperture estive Legge sulle aperture estive 

Italia: in arrivo nuova legge sulle aperture festive

Sarebbe rivista dal governo Conte la norma sulle liberalizzazioni delle aperture dei negozi, voluta dal governo Monti. Pronta una stretta alle liberalizzazioni nel settore del commercio

Alessandro Guarasci – Città del Vaticano

Le aperture straordinarie festive non potranno superare i 12 giorni all’anno e potranno essere introdotti turni a rotazione definiti nelle realtà locali, come accade già per le farmacie. Ogni Comune dovrà attenersi ad un limite di un negozio aperto su quattro dello stesso settore merceologico. Insomma, in questo modo si interviene sul decreto Salva Italia, introdotto dal governo Monti, che molte polemiche ha sollevato in passato perché difficilmente permette la conciliazione dei tempi del lavoro con quelli della famiglia.

Chiusura dei negozi in alcune festività dell’anno

La nuova normativa è stata messa a punto dal sottosegretario allo Sviluppo Economico Davide Crippa. Viene così in qualche modo replicato l’esperimento di Modena, che dal 2015 ha approvato un Codice comportamentale di autoregolamentazione che impone la chiusura dei negozi a Natale, Capodanno, per la Festa della Liberazione e per la Festa del lavoro,

Equilibrio tra esigenze dei consumatori e quelle dei lavoratori

D’accordo per una modifica della norma, il presidente di Ancc-Coop Stefano Bassi perché, dice, “occorre un nuovo equilibrio tra le esigenze dei consumatori e quelle dei lavoratori". La liberalizzazione d’altronde non ha prodotto un aumento del volume d’affari ma solo una redistribuzione su tutta la settima dei consumi

Ascolta l'intervista a Stefano Bassi
16 luglio 2018, 13:23