Cerca

Vatican News
Eritrea's President Isaias Afwerki on historic visit to Ethiopia Eritrea's President Isaias Afwerki on historic visit to Ethiopia  (ANSA)

Nuovi passi di pace tra Etiopia ed Eritrea. Afwerki: stiamo facendo la storia

Proseguono i contatti tra Etiopia ed Eritrea per mettere a punto il processo di pace. “Stiamo facendo la storia” dice il presidente Isaias Afwerki, arrivato questa mattina ad Addis Abeba. Lo scorso 1 luglio la gioia del Papa all’Angelus

Cecilia Seppia - Città del Vaticano

Venti di speranza continuano a soffiare sul Continente africano, tra l’Etiopia e l’Eritrea che dopo oltre 20 anni, sono tornate a dialogare non solo con le parole ma anche con i fatti. Nei giorni scorsi, durante la visita del premier etiope Abiy Ahmed ad Asmara, era stata firmata la dichiarazione congiunta in cui si definisce concluso lo “stato di guerra”, che esisteva tra i due Paesi, e si inaugura “una nuova era di pace e amicizia”. Questa mattina, è stata la volta del presidente eritreo Isaias Afwerki, giunto poco dopo le 9 ora locale ad Addis Abeba, per la prima volta dopo 22 anni.

Stiamo facendo la storia 

Tra i due l’abbraccio e parole di stima e incoraggiamento reciproco, anche dirette alla popolzione. “Stiamo facendo la storia ora, mentre parliamo”, ha detto il presidente Afwerki, grato che dopo decenni di confitto e decine di migliaia di morti, registrati soprattutto tra il 1998 e il 2000, si stia lavorando in direzione della pace, applicando un accordo rimasto finora lettera morta. “Le parole non possono esprimere la gioia che proviamo – ha proseguito -.  Nonostante le vite spezzate, noi oggi siamo fortunati a vedere quello che sta accadendo, siamo un unico popolo e chiunque lo dimentichi non capisce la nostra situazione”.

Le parole del Papa

Il primo luglio scorso, dalla finestra dell’Angelus, Papa Francesco aveva espresso soddisfazione per questo riavvicinamento: “In mezzo a tanti conflitti, è doveroso segnalare una iniziativa che si può definire storica - e si può dire anche che è una buona notizia: in questi giorni, dopo vent’anni, i governi di Etiopia ed Eritrea sono tornati a parlare insieme di pace. Possa tale incontro accendere una luce di speranza per questi due Paesi del Corno d’Africa e per l’intero continente africano”.

 

 

14 luglio 2018, 13:01