Versione Beta

Cerca

Vatican News
Vigilia elettorale in Turchia Vigilia elettorale in Turchia  (AFP or licensors)

Turchia: domani elezioni presidenziali e parlamentari

Circa 60 milioni di cittadini turchi sono chiamati alle urne domani per eleggere il presidente e i membri del Parlamento. Per Erdogan ipotesi ballottaggio

Elvira Ragosta - Città del Vaticano

Si tratta di un voto che per la prima volta attribuirà i nuovi poteri del presidenzialismo, introdotti dal contestato referendum dello scorso anno. Il nuovo Presidente guiderà anche il governo. I sondaggi danno in vantaggio il presidente uscente Erdogan, per il quale, però, si profila l’ipotesi ballottaggio, se non dovesse raggiungere la maggioranza assoluta.

Per Giorgio Del Zanna, docente di Storia dell’Europa orientale all’Università Cattolica, sono tre le sfide che la nuova presidenza dovrà affrontare. “La prima- dice è economica e monetaria, a causa della svalutazione della lira turca; poi c’è la normalizzazione del clima interno, con la fine delle leggi d’emergenza e col ristabilire un clima normale con la componente curda e infine il quadro internazionale, con la crisi siriana, i rapporti con l’Europa e gli Stati Uniti”.

Ascolta l'intervista a Giorgio Del Zanna
23 giugno 2018, 14:15