Versione Beta

Cerca

Vatican News
Forze di sicurezza in Mali Forze di sicurezza in Mali  (AFP or licensors)

Mali. Attaccato un villaggio: 36 i morti

Le vittime sono state uccise da miliziani in un villaggio del centro del Mali. Secondo fonti locali, le vittime appartenevano all'etnia Fulani, accusata di legami con al Qaeda

Elvira Ragosta - Città del Vaticano

Le forze di sicurezza maliane sono state ripetutamente accusate di abusi durante operazioni di contro-terrorismo nelle aree a maggioranza Fulani dove estremisti legati ad al Qaeda e all'Is hanno effettuato attentati e reclutato combattenti tra gli abitanti. Secondo il prof. Luigi Serra, africanista dell’Orientale di Napoli, quello che sta accadendo nella parte centrale del Mali è uno scontro tra frazioni diverse, sia interne al Paese che esterne, come forze di incidenza sulla conduzione della vita politica del Mali. “Un quadro questo- aggiunge Serra- che alimenta un riposizionamento delle forze terroristiche”

Ascolta l'intervista a Luigi Serra
25 giugno 2018, 13:27