Versione Beta

Cerca

Vatican News

Accademia Arte nel Cuore: talento e passione oltre le barriere fisiche

Andare oltre la disabilità attraverso i propri tanti artistici. Questo l’obiettivo dell’Accademia l’Arte nel Cuore Onlus, che da tredici anni opera a Roma.

Regalare un sogno a ragazzi speciali, quelli che nonostante una disabilità fisica non vogliono smettere di credere di avere un talento da mostrare a tutti, e che possono cantare, recitare, ballare e dimostrare la loro bravura davanti ad un pubblico. È questo l’obiettivo dell’Accademia l’Arte nel Cuore Onlus, che a Roma da 13 anni, si occupa proprio di creare talenti nella danza, nella recitazione e nel canto, formando giovani portatori di disabilità.

Un lavoro in sincronia

“La nostra forza – racconta Daniela  Alleruzzo presidente dell'Accademia – è propri quella di far lavorare insieme ragazzi normodotati con loro coetanei che vivono una disabilità. Da questo nasce uno scambio e un arricchimento reciproco, perché ognuno di loro cerca di esprimere al meglio il proprio talento, sicuro di non essere solo ma sempre supportato dall’affetto di tanti amici”. E i risultati di questo lungo lavoro sono andati in scena alcune sere fa al teatro Olimpico a Roma, dove è stata rappresentata la pièce teatrale “Romeo e Giulietta” di William Shakespeare, rivisitata ai giorni nostri.

Romeo e Giulietta: un amore oltre le differenze

“Abbiamo scelto questa storia – continua Daniela Alleruzzo – perché parla di diversità attraverso l’amore. Romeo e Giulietta appartengono a due famiglie rivali, differenti in tutto, eppure si innamorano perdutamente l’uno dell’altra. Perché l’amore va oltre quelle che sono le nostre barriere mentali e fisiche e ci rende tutti uguali”. Tra i lavori fatti da questi ragazzi anche un lungometraggio di prossima distribuzione intitolato “Accanto a te” a cui hanno partecipato tanti volti noti del cinema tra cui anche gli attori Valerio Mastandrea e Paola Cortellesi.

Dove c’è talento non ci sono barriere

“8 anni fa – racconta il talent scout  Alex Pacifico, ambasciatore dell’Accademia – ho visto per caso uno spettacolo di questi ragazzi.  Sono rimasto profondamente colpito e da allora non mi sono più separato da loro. Abbiamo cominciato a lavorare insieme su tanti progetti. Il nostro motto è: dove c’è talento non esistono barriere, e io ci credo profondamente, perché penso che proprio per tutta la passione che ci mettono, non si può uscire indifferenti dopo aver assistito ad un loro lavoro, ma ti lasciano dentro una gioia che non è facile descrivere” 

Photogallery

Alcuni momenti della pierce teatrale Romeo e Giulietta
22 giugno 2018, 13:51