Versione Beta

Cerca

Vatican News
Il Presidente colombiano Alvaro Uribe Il Presidente colombiano Alvaro Uribe  (AFP or licensors)

Colombia: dopo il voto, a rischio processo di pace

Le legislative in Colombia, domenica scorsa, hanno visto il trionfo dell’ex Presidente Alvaro Uribe, leader dell’estrema destra. Un risultato che mette in seria difficoltà il processo di pace avviato con la guerriglia

Fabio Colagrande – Città del Vaticano

A 17 mesi dal referendum con il quale i colombiani avevano bocciato, pur senza bloccarlo, l’accordo di pace del governo colombiano con le Farc, nel Paese latinoamericano si è tornati a votare. E ora dalle urne, con la vittoria dell’ex Presidente Alvaro Uribe, leader dell’estrema destra colombiana, arriva un’altra bocciatura di questo faticoso processo di pacificazione, che Papa Francesco ha più volte incoraggiato. Queste elezioni legislative per rinnovare Camera e Senato in Colombia, sembrano far prevalere le forze politiche che sono contrarie all’accordo di pace, spiega Bruno Desidera, del settimanale cattolico della diocesi di Treviso, ‘La vita del popolo’, esperto di America Latina

Ascolta l'intervista a Bruno Desidera
14 marzo 2018, 14:22