Versione Beta

Cerca

VaticanNews
Una strada di Douma nel Ghouta, distrutta dai raid aerei Una strada di Douma nel Ghouta, distrutta dai raid aerei  (AFP or licensors)

Siria: le ong denunciano nuovi raid e vittime

E’ di almeno 10 morti il bilancio di nuovi bombardamenti e rais aerei sulle città della Ghouta, in Siria, nonostante la risoluzione dell’Onu per la tregua votata sabato scorso

Elvira Ragosta - Città del Vaticano

Secondo l’Osservatorio per i diritti umani ed i volontari dei Caschi Bianchi, 9 persone sono morte in un raid poco dopo la mezzanotte a Douma e un altro civile ad Harasta. La Ghouta orientale non può più aspettare e la risoluzione del Consiglio di Sicurezza sulla Siria deve essere attuata ‘immediatamente’. Lo ha dichiarato oggi a Ginevra il Segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres.

Per Valeria Talbot, responsabile dell’Osservatorio sul medio oriente dell’Ispi, Ghouta è l’ennesimo massacro in una crisi che dura da 7 anni e che non accenna a concludersi. “La fine del conflitto siriano – spiega Talbot – purtroppo non è prevedibile e non è nel breve e medio periodo

Ascolta l'intervista a Valeria Talbot
26 febbraio 2018, 13:34