Cerca

Vatican News
Migranti, tendopoli a Parigi Migranti, tendopoli a Parigi  (AFP or licensors)

Forum a Roma sull’immigrazione: tra inquietudine e accoglienza

L'iniziativa coinvolge anche rappresentanti di realtà impegnate in prima linea e organizzazioni internazionali. Tra queste, Fao, Medici Senza Frontiere, Caritas e Comunità di Sant’Egidio.

Giancarlo la Vella – Città del Vaticano

“Lo straniero. Inquietudine soggettiva e disagio sociale nel fenomeno dell’immigrazione in Europa”. E’ il tema del Forum Europeo sull’immigrazione, che vede a Roma la presenza di rappresentanti del mondo cattolico, della psicoanalisi, delle associazioni attive nel sociale e delle istituzioni.

Mai come oggi il tema dell’immigrazione è centrale nel dibattito pubblico e politico, in Italia e in Europa. Accoglienza, dialogo, sicurezza, criminalità sono le parole, che appaiono antitetiche e che accompagnano giornalmente il dibattito sull’arrivo in Europa dei migranti. Un tema che sicuramente oggi contrappone più che unire. Proprio per questo, perché sia affrontato in modo proficuo, è necessario un approccio da più punti di vista, come, ad esempio, anche la psicoanalisi. “La paura dello straniero nella società, fa il paio con la paura del diverso che è in noi”, afferma lo psicoanalista Antonio Di Ciaccia:

Ascolta l’intervista con Antonio Di Ciaccia

L’immigrazione, oltre che accoglienza, oggi deve voler dire anche integrazione. Mons. Guerino Di Tora, presidente della Fondazione Migrantes, e vescovo ausiliare di Roma, afferma che occorrono politiche per l’assorbimento nel tessuto sociale dei migranti che approdano sulle nostre coste e ai quali viene consentito di rimanere nei nostri Paesi:

Ascolta l’intervista con mons. Guerino Di Tora
23 febbraio 2018, 18:27