Cerca

Vatican News
Calice, crocifisso e ampolle per la Santa Messa Calice, crocifisso e ampolle per la Santa Messa 

Koinè, ad ottobre a Vicenza il salone internazionale del sacro

Organizzata da Italian Exhibition Group SpA, torna dal vivo in fiera a Vicenza, dal 24 al 26 ottobre prossimi, la filiera di articoli di arte sacra. Un intenso programma espositivo e convegnistico per sostenere la ripartenza del settore

VATICAN NEWS

Tre giornate per dare impulso alla ripartenza della filiera del sacro. Torna dal 24 al 26 ottobre l’appuntamento con Koinè-XIX International Exhibition of Sacred Arts, la manifestazione organizzata da Italian Exhibition Group (IEG) e dedicata ad aziende e operatori del culto, con il quartiere fieristico di Vicenza che torna ad accogliere - in presenza e in tutta sicurezza - la rassegna più prestigiosa e innovativa per il settore sul panorama nazionale.

Rilanciare il settore

Il ritorno di Koiné, evento che dal 1989 gode del supporto attivo della Conferenza episcopale italiana e del patrocinio della diocesi di Vicenza, si colloca in un orizzonte strategico e funzionale per sostenere le dinamiche di business e dialogo tra i protagonisti del settore, posizionandosi in un momento dell’anno decisivo per l’incontro fra operatori in vista degli ordini legati a cerimonie e attività liturgiche di fine anno. Il contatto costante e diretto con i principali player del mercato ha permesso a IEG di intercettare e dare immediato riscontro alle richieste di supportare la ripartenza, riconoscendo il ruolo imprescindibile della fiera quale piattaforma di business e moltiplicatore di relazioni, opportunità di aggiornamento e crescita professionale, accesso primario ai mercati esteri.

I convegni

Koinè – XIX International Exhibition of Sacred Arts nel 2021 attende operatori e buyer con un’area espositiva che accoglie il meglio della produzione nazionale e internazionale di articoli devozionali, i prodotti per la liturgia, l’arredo, l’edilizia, il turismo religioso, e con un intenso programma di eventi convegni promossi e realizzati grazie all’impegno del Comitato Scientifico di Koiné Ricerca. Particolare attenzione è dedicata al Fonte Battesimale con linee interpretative e di progettazione che saranno al centro del convegno di apertura di Koinè 2021. Fattiva la collaborazione dell’Ufficio Nazionale Liturgico e dell’Ufficio per i Beni Culturali Ecclesiastici e l’Edilizia di Culto della Cei. Due momenti di studio caratterizzeranno la mattina di lunedì 25 ottobre: liturgico il primo, dal titolo "La terza edizione italiana del Messale Romano. Rinnovamento della comunità ecclesiale nel solco della riforma liturgica", dedicato agli artisti; il secondo "Immagine e immagini per le chiese artisti ed esperienze a confronto".

Turismo e cura dell’anima

Nelle giornate di lunedì 25 e martedì 26 l’appuntamento con "Ora viene il bello, il Turismo e la cura dell’anima", organizzato in collaborazione con l’Ufficio Nazionale per la Pastorale del Tempo Libero, turismo e sport della Cei e Il premio di Architettura Sacra “Frate Sole”, un incontro con i protagonisti, in collaborazione con la fondazione Frate Sole. Martedì 26 ottobre la giornata di studio dal titolo “Ha ancora senso adeguare le Chiese oggi? - L’adeguamento delle cattedrali italiane” e il laboratorio esperienziale su “L’arte floreale a servizio della liturgia”.

Le altre iniziative

A Koinè 2021 grande attenzione sarà rivolta anche al tema sanitario, grazie all’impegno di IEG e all’efficacia del protocollo #SafeBusiness, il progetto varato nel 2020 dal Gruppo per assicurare un’esperienza in fiera secondo i principi della massima sicurezza. IEG che si distingue per essere il primo player fieristico e congressuale in Italia ad aver ottenuto per le sue sedi l’accreditamento "Gbac Star™, il programma globale di certificazione degli standard internazionali di pulizia, sanificazione e prevenzione dei rischi infettivi per ambienti e personale promosso dal Global Biorisk Advisory Council (GBAC). Italian Exhibition Group (IEG), quotata sul Mercato Telematico Azionario organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A., ha maturato negli anni, con le strutture di Rimini e Vicenza, una leadership domestica nell'organizzazione di eventi fieristici e congressuali e ha sviluppato attività estere - anche attraverso joint-ventures con organizzatori globali o locali, come ad esempio negli Stati Uniti, Emirati Arabi Uniti, Cina, Messico e India, che l’hanno posizionata tra i principali operatori europei del settore.

13 luglio 2021, 10:28