Cerca

Vatican News

"Un mese con Maria", Cana di Galilea

Il viaggio alla scoperta della devozione mariana, guidato dal cardinale Angelo Comastri, ci porta nel luogo del primo miracolo di Gesù che avviene alla presenza di Maria; uno spunto per soffermarsi sul valore della famiglia. L’iniziativa di Telepace rilanciata da Vatican News

Eugenio Bonanata e Daniele D'Elia - Città del Vaticano

Tra i luoghi più celebri menzionati dai Vangeli vi è senza alcun dubbio Cana di Galilea, luogo dove avvenne il primo miracolo di Gesù. L'evangelista Giovanni riporta i fatti delle nozze e ci riferisce che era presente anche Maria. Tra gli altri astanti, Gesù assieme ad alcuni suoi discepoli. L'occasione del primo miracolo è data dalla mancanza di vino, ed è Maria che prende l'iniziativa esortando il Figlio a compiere un gesto. “Fate quello che vi dirà”, sono le parole della Madre di Dio ai servitori, seguite dalla tramutazione dell'acqua in vino.

"Un mese con Maria" - nona meditazione

Questo Vangelo offre un insegnamento, innanzitutto, sul valore della famiglia, come istituzione voluta e benedetta da Dio, poiché ambientato proprio durante una festa di nozze. Comastri ricorda il confronto aspro, sul tema, avuto con un detenuto rimasto privo dell'affetto della propria famiglia. E sottolinea l'importanza di crescere accuditi amorevolmente dai propri genitori in un contesto sano. “Non ci rendiamo conto di quale ingiustizia commettiamo quando togliamo ai figli la gioia di poter avere un padre ed una madre”, chiosa il cardinale. Anche Gesù è nato e cresciuto in una famiglia e ha potuto godere dell'abbraccio premuroso di Maria sua Madre.

09 maggio 2021, 14:00