Cerca

Vatican News
Il cardinale Gualtiero Bassetti, presidente della Conferenza episcopale italiana Il cardinale Gualtiero Bassetti, presidente della Conferenza episcopale italiana  (ANSA)

Bassetti in ospedale: situazione invariata, ma sempre “condizioni di gravità"

Il cardinale Gualtiero Bassetti, presidente della Conferenza episcopale italiana e arcivescovo di Perugia-Città della Pieve, resta in terapia intensiva all’Ospedale di Perugia, dove è ricoverato per complicanze legate al Covid-19. Nell’ultimo bollettino medico confermata la “ventilazione non invasiva” e “le terapie mediche del caso”

Alessandro Di Bussolo – Città del Vaticano

“Il quadro clinico è invariato”, ma "persistono condizioni di gravità" per il cardinale Gualtiero Bassetti, presidente della Conferenza episcopale italiana e arcivescovo di Perugia-Città della Pieve. Lo comunica, nel bollettino medico giornaliero la direzione sanitaria dell’Ospedale “Santa Maria della Misericordia” di Perugia, dove il cardinale, 78 anni, è ricoverato nel reparto 'terapia intensiva 2', dopo essere risultato positivo al Covid-19. Il presidente della Cei "continua le terapie mediche del caso e la ventilazione non invasiva".

La preghiera della Chiesa di Perugia nel giorno del patrono

Oggi la Chiesa di Perugia celebra sant'Ercolano, vescovo e martire, "defensor civitatis", patrono della città e dell'Università, ed è riunita in preghiera per il suo pastore “e per tutti i malati di coronavirus”. La notizia della positività del cardinale Bassetti al Covid-19 era stata diffusa il 28 ottobre dall’Ufficio nazionale per le comunicazioni sociali della Cei. In una nota si sottolineava che il porporato “vive questo momento con fede, speranza e coraggio” e che “le sue condizioni sono costantemente monitorate”.

Ricoverato dal 31 ottobre, in terapia intensiva dal 3 novembre

L’arcivescovo di Perugia-Città della Pieve veniva poi ricoverato 31 ottobre presso la struttura di Medicina d’Urgenza Covid 1 dell’Ospedale “Santa Maria della Misericordia” di Perugia, e nella notte tra il 2 e il 3 novembre nella Terapia Intensiva 2 dopo una variazione dei parametri vitali. Il cardinale Bassetti, confermano i sanitari “è vigile e collaborante”.

08 novembre 2020, 14:22