Cerca

Vatican News
Fedele in chiesa nelle Filippine Fedele in chiesa nelle Filippine 

Acs Filippine: in preghiera anche per le vittime del Covid

“Mercoledì Rosso” è la giornata, organizzata tra due settimane, da Aiuto alla Chiesa che soffre per non dimenticare i tanti martiri della fede nel mondo e per riaccendere la speranza in questo tempo di pandemia

Anna Poce – Città del Vaticano

Si svolgerà il 25 novembre 2020, in tutte le diocesi, la giornata del “Mercoledì Rosso”, l’iniziativa di solidarietà di Aiuto alla Chiesa che Soffre (ACS) che, quest’anno, come annunciato dalla Conferenza episcopale filippina, non ricorderà solo i milioni di cristiani perseguitati in tutto il mondo, illuminando di rosso - il colore del martirio - le chiese, le scuole ed altri edifici, ma chiamerà tutti a pregare per il Paese, in questo tempo di pandemia, e a ricordare le vittime del Covid-19.

Riaccendere la speranza

L'arcivescovo Socrates Villegas, presidente di Acs Filippine, ha invitato le diocesi, le parrocchie e le altre istituzioni ecclesiastiche – si legge sulla pagina web dell’Episcopato - a partecipare all’evento di quest’anno, dal titolo “Rosso significa amore: una Chiesa contro il Covid-19”, per riaccendere la speranza nelle "tenebre" di questo tempo così difficile, in cui “la fede può indebolirsi” e “l’amore è difficile da trovare”. Il rosso è il colore dell’amore - ha spiegato l’arcivescovo -, che è coraggio, pazienza e compassione. "È il coraggio dei nostri sostenitori – ha detto -, la paziente resistenza dei nostri sopravvissuti al Covid-19, e soprattutto la compassione di Dio, resa manifesta attraverso la Chiesa e il suo popolo". Tra le iniziative, organizzate per l’occasione da Acs Filippine, anche un concerto online di commemorazione, alle ore 19.30, trasmesso sulla pagina Facebook della fondazione.

10 novembre 2020, 07:21