Cerca

Vatican News

Il neo presidente di Caritas Europa: non lasciamo indietro nessuno

Monsignor Michael Landau, presidente di Caritas Austria, è stato eletto nuovo presidente di Caritas Europa

Presidente di Caritas Austria e direttore di Caritas Vienna, monsignor Michael Landau, sacerdote e biochimico, è il nuovo presidente di Caritas Europa. La sua elezione è avvenuta nel corso dell’assemblea annuale, riunita virtualmente a causa delle restrizioni imposte dalla pandemia di coronavirus. Fin dall’inizio del suo lavoro in Caritas, monsignor Landau si è concentrato su questioni sociali delicate e sulle persone che fanno affidamento al lavoro di Caritas.

Nel suo discorso di benvenuto, il neo presidente ha espresso il suo sincero apprezzamento per la fiducia che l'organizzazione ha riposto nel suo mandato, in particolare per la situazione che la comunità mondiale sta attraversando a causa della diffusione della pandemia di Covid-19 e della sfida che rappresenta per la rete Caritas, chiamata a servire giustamente i più vulnerabili e bisognosi.

Il prelato ha sottolineato che l'attuale crisi conferma che siamo tutti responsabili, per noi stessi e per gli altri, per i più vulnerabili e per il pianeta. “In questo momento sono necessarie l'umanità e la solidarietà di ognuno di noi. Non possiamo cambiare tutto. Ma possiamo cambiare molto se vogliamo. Insieme. In uno spirito di amore e solidarietà. Concentriamoci - ha esortato monsignor Landau - sulle possibilità che abbiamo e sui nostri punti di forza. Non lasciamo indietro nessuno ”.

Anche il quinto anniversario dell’enciclica Laudato si’ è stato oggetto dell'assemblea annuale di Caritas Europa. Il segretario generale, Maria Nyman, ha dichiarato che, considerando che questa enciclica si concentra sulla cura della casa comune, essa "è e continuerà ad essere" un documento di riferimento importante per la Caritas nei prossimi anni. "La nostra strategia futura - ha sottolineato il segretario generale - integrerà la cura della Creazione nelle sue priorità centrali, come mezzo per promuovere la giustizia sociale e la dignità delle persone che serviamo come rete".

24 maggio 2020, 09:57