Cerca

Vatican News
candele

Solidarietà dei cattolici Usa nei confronti di Africa e America Latina

I vescovi statunitensi hanno approvato diversi finanziamenti a sostegno di progetti pastorali e delle popolazioni colpite da calamità naturali nei due continenti

Paolo Ondarza - Città del Vaticano

Due segni tangibili della solidarietà dei fedeli cattolici degli Stati Uniti nei confronti dei fratelli e sorelle più bisognosi del mondo.

Ricostruzione aree devastate in America Latina

Oltre 3,2 i milioni di dollari stanziati per favorire l’attività pastorale in vari paesi tra cui Cuba, Ecuador, Uruguay, El Salvador, Brasile, Venezuela. Sono invece 800mila i dollari finalizzati a progetti di ricostruzione delle aree devastate dai terremoti ad Haiti e in Messico e dagli Uragani Matthew, Maria e Irma.

Un contributo ai giovani per la Gmg di Panama

Le donazioni sono indirizzate anche a progetti di pastorale giovanile e nello specifico vogliono essere un aiuto concreto ai giovani dell’America Latina affinchè possano raggiungere Panama in occasione della Giornata Mondiale della Gioventù con Papa Francesco dal 22 al 27 gennaio 2019. "La raccolta delle offerte ha un valore incommensurabile per le persone più vulnerabili della regione”, ha commentato l’arcivescovo di Anchorage Paul D. Etienne, presidente della commissione per le collette nazionali, ringraziando i cattolici degli Stati Uniti per la loro generosità nei confronti dei fratelli e delle sorelle in America Latina e Caraibi.

Progetti pastorali in Africa

Per quanto riguarda l’Africa i vescovi statunitensi hanno approvato uno stanziamento di un milione di dollari per sostenere i progetti pastorali delle varie conferenze episcopali e diocesi del Continente. Nello specifico, i soldi raccolti saranno impiegati per i seguenti fini: rafforzare in Uganda la diffusione tra le famiglie della pianificazione naturale della fertilità, ovvero dei metodi naturali; creare una piattaforma di movimenti studenteschi cattolici in tutto il Continente attraverso il Secam, Simposio delle Conferenze Episcopali dell’Africa e del Madagascar; avviare progetti per la tutela dei minori in Zambia; favorire una conoscenza della dottrina sociale della Chiesa tra i candidati al sacerdozio nella regione dei Grandi Laghi.

La solidarietà rafforza le relazioni tra i cattolici

Soddisfazione è stata espressa dal presidente della sottocommissione dei vescovi statunitensi per la Chiesa in Africa, card. Joseph Tobin, arcivescovo di Newark che, ringraziando i fedeli per le donazioni ricevute, ha commentato: “il Fondo di solidarietà arricchisce tanto la Chiesa in Africa, quanto quella negli Stati Uniti, costruendo relazioni di mutua solidarietà”.

16 dicembre 2018, 08:45