Cerca

Vatican News
Suore di clausura a Casa Santa Marta Suore di clausura a Casa Santa Marta  (Vatican Media)

Giornata Pro Orantibus: Dio non smette di chiamare

Istituita da Pio XII nel 1953, la Giornata delle Claustrali/Pro Orantibus viene celebrata domani, mercoledì 21 novembre, Festa della Presentazione della Beata Vergine Maria

Emanuela Campanile e Bianca Fraccalvieri - Città del Vaticano

Domani in tutto il mondo, la Chiesa celebra la Giornata delle Claustrali/Pro Orantibus, occasione che a Roma, il Segretariato Assistenza Monache ha colto per organizzare il convegno "Approfondimenti su Vultum Dei Quaerere e Cor Orans". Attese dall'Italia 300 monache con, inoltre, una rappresentanza dal Marocco e dalla Svizzera. A conclusione dell'incontro, la Celebrazione eucaristica nell'arcibasilica papale di S. Giovanni in Laterano, presieduta dal card. João Braz de Aviz, prefetto della Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata e le Società di Vita Apostolica.

La novità di quest'anno

La giornata, quest'anno assume un particolare significato dopo la pubblicazione di due documenti per la vita contemplativa: la Costituzione apostolica di Papa Francesco, Vultum Dei Quaerere e l'Istruzione applicativa Cor Orans, della Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata e le Società di vita apostolica.  

I due documenti

I documenti introducono importanti novità per questo stato di vita e ne sottolineano l'importanza per la Chiesa e per il mondo. "I giovani sono sensibili al richiamo della vita attiva e contemplativa, però sono cambiati i tempi - spiega nell'intervista il card. Braz De Aviz - bisogna che ci sia un dialogo vero, profondo con la cultura attuale: adattarsi a questo momento nuovo della Chiesa - prosegue il porporato - senza perdere ciò che è l'essenza di ogni carisma".

Ascolta l'intervista al card. Braz de Aviz
20 novembre 2018, 14:31