Versione Beta

Cerca

Vatican News
 Pena di morte Pena di morte  (Copyright © Ken Piorkowski 2012)

Vescovi Usa: plauso per la fine della pena di morte nello Stato di Washington

Dopo la sentenza della Corte Suprema di Washington che ha annullato lo statuto della pena di morte, mons. Frank J. Dewane, presidente del Comitato per la giustizia interna e lo sviluppo umano della Conferenza episcopale Usa, si è congratulato per la decisione ed ha ribadito l'appello della Chiesa a porre fine alla pena di morte

"La Corte Suprema di Washington - ha esordito in una dichiarazione ufficiale il presule - deve essere lodata per la sua decisione unanime di abbattere lo statuto della pena di morte dello Stato. Nel suo discorso del 2015 al Congresso degli Stati Uniti, Papa Francesco ha chiesto" l'abolizione globale della pena di morte ", e come ha spiegato: “Sono convinto che questa via sia la migliore, dal momento che ogni vita è sacra, ogni persona umana è dotata di una dignità inalienabile e la società non può che beneficiare della riabilitazione di coloro che sono stati condannati per crimini … Giustamente la necessaria punizione non deve mai escludere la dimensione della speranza e l'obiettivo della riabilitazione ".

In linea con il no dei vescovi alla pena di morte

"Secondo la Corte, la pena di morte è stata ritenuta "non valida perché è imposta in modo arbitrario e razziale". Ciò riecheggia uno dei motivi per opporsi alla pena di morte che i vescovi hanno dato nella loro dichiarazione del 2005 “Culture of Life and Penalty of Death” (“Cultura della vita e Pena di morte”): “L'applicazione della pena di morte è profondamente errata e può essere irreversibilmente sbagliata, è soggetta a errori ed è influenzata da fattori quali la razza, la qualità della rappresentanza legale e il luogo in cui è stato commesso il crimine”.

Appello della Chiesa a porre fine alla pena di morte

"Ci uniamo ai vescovi cattolici di Washington, alla Conferenza cattolica dello Stato di Washington, alla rete di mobilitazione cattolica e a tutte le persone di buona volontà nell'accogliere favorevolmente questo sviluppo e perseverare nel lavoro per porre fine alla pena di morte".


 

17 ottobre 2018, 12:46