Cerca

Vatican News

Cinquemila pellegrini da Brescia e Concesio per Paolo VI

La comunità bresciana si prepara per la Canonizzazione di Paolo VI. Migliaia di pellegrini arriveranno in Vaticano per la cerimonia in programma il prossimo 14 ottobre. L'emozione di mons. Pierantonio Tremolada, vescovo di Brescia e mons. Fabio Peli, parroco di Concesio il paese natale di Papa Montini.

Si moltiplicano le iniziative sul territorio bresciano in vista della tanto attesa canonizzazione di Paolo VI in calendario il prossimo 14 ottobre in Vaticano. Il nostro WebDoc inizia proprio dall’attesa per l’evento manifestata in prima battuta dagli stessi fedeli, desiderosi di partecipare alla cerimonia per stare vicino all’amato conterraneo. Il vescovo di Brescia, mons. Pierantonio Tremolada, ci ha detto che sono già più di cinquemila le prenotazioni per partecipare al pellegrinaggio organizzato dalla curia e che molti si muoveranno privatamente.

Fermento a Concesio

Anche da Concesio, il paese alle porte di Brescia dove il 26 settembre 1897 nacque Papa Montini, si contano oltre seicento persone pronte a partire alla volta di Roma in pullman, in treno o con mezzi propri. A riportare il dato è mons. Fabio Peli parroco del piccolo centro dove verrà allestito un maxi schermo per consentire a coloro i quali resteranno a casa di assistere alla cerimonia in modo collettivo.

La devozione

A Concesio è in aumento il flusso di pellegrini in visita presso i luoghi ‘montiniani’ a partire dall’altare a lui dedicato e dal fonte battesimale all’interno della Basilica Romana Minore di S. Antonino Martire. Altra tappa chiave è costituita dalla casa natale e dall’Istituto Paolo VI, che ci ha gentilmente concesso l’utilizzo di alcune foto di Montini giovanissimo.

Il santuario montiniano

A proposito di luoghi simbolo, a Brescia, non si può trascurare il santuario della Madonna delle Grazie che rappresenta il santuario montiniano per eccellenza. L’auspicio delle istituzioni ecclesiastiche locali è che la devozione popolare nei confronti di Paolo VI possa continuare a crescere parallelamente alla conoscenza del pontefice bresciano.

 

Leggi ancheAVVENIRE - SIR - TV2000 - DIOCESI DI BRESCIA - CHIESA DI MILANO

04 ottobre 2018, 08:00