Versione Beta

Cerca

Vatican News
2018.09.27  Il cardinale Gualtiero Bassetti, presidente della Cei 2018.09.27 Il cardinale Gualtiero Bassetti, presidente della Cei 

Card. Bassetti: preoccupazione per la disoccupazione dei giovani

I lavori della Commissione per la tutela dei minori e delle persone vulnerabili, i giovani e la disoccupazione, i migranti, la nuova edizione del Messale Romano per una liturgia legata all'evangelizzazione: sono i temi centrali affrontati dal Consiglio episcopale permanente, riunitosi da lunedì scorso fino a ieri, a Roma. Il Comunicato finale è stato presentato stamani dal presidente della Cei, il cardinale Bassetti, nel corso della conferenza stampa a Palazzo Pio

Debora Donnini – Città del Vaticano

Dall’accoglienza dei migranti alla richiesta di lavoro per i giovani, dal rilancio dell’alleanza educativa alla preoccupazione perché non cali l’attenzione sulle zone devastate dal terremoto. Il Consiglio permanente, riunito fino a ieri a Roma, ha puntato i riflettori su diverse tematiche di attualità ma non solo. Centralità anche alla nuova edizione del Messale Romano, che i vescovi auspicano riconsegni la ricchezza della riforma liturgica: centralità della Parola di Dio, della Pasqua e della stessa Assemblea. Nell’illustrare il comunicato finale dei 30 vescovi riuniti in questi giorni a Roma nel Consiglio permanente, il presidente della Cei, il card. Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia-Città della Pieve, si sofferma anche sull’importanza dell’Evangelii gaudium, di una conversione del cuore al Vangelo, che diventa misericordia. Lo sguardo è rivolto anche alla prossima Assemblea della Cei, che si terrà a novembre.

I giovani e la disoccupazione

Tra i temi centrali, i giovani, pensando al Sinodo che sta per partire e alla piaga della disoccupazione, una drammatica situazione che umilia la dignità stessa delle persone. “I vescovi - si legge nel comunicato - interpellano i responsabili della cosa pubblica, perché non si accontentino di mettere in fila promesse o dichiarazioni falsamente rassicuranti”. Una preoccupazione ripresa dallo stesso cardinale Bassetti in conferenza stampa:

Il nostro non è uno sguardo di politici né di sociologi. Il nostro è proprio lo sguardo con il cuore dei pastori. E ci preoccupano alcune situazioni particolari: la situazione drammatica dei giovani senza lavoro, che prima era un po’ a macchia di leopardo, ancora qualche anno fa, un po’ distribuita nel Paese mentre adesso è generalizzata.

I migranti

Parlando, poi, dei migranti, il porporato sottolinea anche qui che l’ottica adottata non è stata quella di politici, ma di pastori:

E come pastori, è chiaro che a noi interessano la solidarietà tra tutte le persone e l’integrazione. Anche se, come ha ben precisato il Papa, anche per l’accoglienza certamente ci vogliono dei criteri. Mi è piaciuto molto, su questo punto, quello che hanno detto i vescovi d’Europa, che anche noi abbiamo condiviso nella nostra riunione della Cei. Anche la Chiesa di Europa  - dicono i vescovi - riconosce che non c’è alternativa alla solidarietà fatta di accoglienza, di integrazione, e che appunto possono anche esserci tante difficoltà, perché certamente il fenomeno è complesso.

Riguardo al decreto sicurezza - uscito in concomitanza con il lavoro del Consiglio - il presidente della Cei specifica che deve ancora approfondirlo e che comunque deve essere ancora “discusso, approfondito, deve ancora intervenire il Presidente della Repubblica”. Esprime comunque preoccupazione per l'abrogazione dei permessi di soggiorno per motivi umanitari e anche la riduzione di questi permessi “perché in questo modo si rischia di esporre tante persone a un futuro incerto come pure l'espulsione legata anche al primo grado di condanna che non sarebbe proprio in pieno con la Costituzione”.

Zone terremotate

Un’altra situazione che preoccupa è quella delle zone terremotate, nella quali è stata curata bene l’emergenza ma bisogna affrontare alcuni problemi importanti come le abitazioni provvisorie, la rimozione delle macerie, la ricostruzione.

Tutela dei minori

Sul tema della tutela dei minori, fa sapere che la Commissione pontificia si è incontrata con loro, non più di 15 giorni fa, e ha espresso soddisfazione per “quello che stiamo facendo”. La Commissione della Cei, che si occupa di questo, si è riunita più volte nel corso dell’anno, sottolinea.

Scuola e cultura

Ancora, è stato annunciato che sarà realizzato a Bari, nel novembre del 2019, un Incontro di riflessione e spiritualità per la pace nel Mediterraneo. Attenzione rivolta anche al mondo della scuola con la necessità di promuovere un’alleanza educativa e di coniugare Vangelo e cultura. Infine, un pensiero a mons. Nunzio Galantino, che ha concluso il suo mandato ieri come segretario della Cei. Il 26 giugno è stato infatti nominato dal Papa presidente dell'Amministrazione del Patrimonio della Sede Apostolica (Apsa). Per la successione, il cardinale Bassetti fa sapere che la Presidenza ha presentato ieri al Papa una lista di nomi.

27 settembre 2018, 14:19