Versione Beta

Cerca

Vatican News

Dal Toso: annunciare Cristo, centro della missione

Prosegue in Bolivia il V Congresso Missionario Americano, il cosiddetto Cam 5, a Santa Cruz de la Sierra

Intervenendo al V Congresso Missionario Americano mons. Giovanni Pietro Dal Toso, segretario aggiunto della Congregazione per l’Evangelizzazione dei Popoli e presidente delle Pontificie Opere Missionarie, ha sottolineato che “la missione della Chiesa nasce nella vita stessa di Dio”. Nella Messa di inaugurazione del Congresso, l’inviato speciale del Papa, il cardinale Fernando Filoni, aveva inoltre ricordato, martedì scorso, che l’opera missionaria è prima di tutto una “benedizione” per tutti coloro ai quali viene annunciato il Vangelo. Il tema dell’annuncio della Parola di Dio è stato al centro anche dell’intervento di mons. Dal Toso.

Volgere lo sguardo verso Gesù

“Il primo atteggiamento che desidero invitarvi ad assumere all'inizio di questo Congresso – ha affermato il segretario aggiunto della Congregazione per l’Evangelizzazione dei Popoli - è quello che suggerisce Papa Francesco: guardiamo a Gesù, il missionario del Padre, con cuore aperto, lasciandoci contemplare da Lui".

Essere docili allo Spirito Santo      

Un secondo atteggiamento suggerito dal presidente delle Pontificie Opere missionarie – riferisce l’Agenzia Fides - riguarda la nostra apertura e la nostra docilità allo Spirito Santo, che secondo San Paolo “viene in aiuto alla nostra debolezza”: “l'ardore, la creatività, la fedeltà nella missione si mantengono vivi solo quando rinnoviamo la decisione di affidarci allo Spirito Santo”.

Annunciare Cristo oggi

L’annuncio di Cristo, morto e risorto, “è il cuore della missione”. “La missione degli Apostoli – ha spiegato inoltre il segretario aggiunto della Congregazione per l’Evangelizzazione dei Popoli -  è iniziata con questo semplice annuncio, e così è giunto fino a noi. Oggi non possiamo parlare di missione senza fare riferimento a questo nucleo della nostra fede. È un annuncio che vuole far vibrare, soprattutto, i nostri cuori, in modo che possiamo essere in grado di far vibrare il cuore di quanti ci ascoltano, di quelli che incontriamo”.

Diventare cristiani, un cammino che dura tutta la vita

Diventare cristiani – ha poi osservato mons. Dal Toso - non è comunque un atto concluso una volta per tutte ma, come afferma il Papa, è un cammino di maturazione che accompagna tutta la nostra vita. “Abbiamo tutti bisogno di crescere nella conoscenza di Cristo, e quando questa crescita si ferma, significa che non c'è più vita. La vita cristiana è un continuo approfondimento della fede”. “Il contenuto della missione è l’annuncio di Cristo morto e risorto, un annuncio destinato a tutti”.

Importanza della testimonianza

Nella terza parte della sua relazione, mons. Dal Toso ha indicato alcune prospettive di riflessione e di lavoro per una Chiesa che sia tutta missionaria, ispirate al pensiero di Papa Francesco. Tra queste la necessità di pregare per la missione e di approfondire la nostra fede è l’importanza della testimonianza, personale e comunitaria, che rispecchi nella nostra vita l’amore di Dio per l’uomo.

12 luglio 2018, 11:58