Vatican News

VNS – AMERICA LATINA Celam affida processo di rinnovamento e Assemblea ecclesiale alla Vergine di Guadalupe

VNS – AMERICA LATINA Celam affida processo di rinnovamento e Assemblea ecclesiale alla Vergine di Guadalupe

(VSN) – 19lug21 – Il processo di rinnovamento e ristrutturazione del Celam (Consiglio episcopale latinoamericano) e la prima Assemblea ecclesiale dell’America Latina e dei Caraibi, in programma in Messico il prossimo novembre: sono questi i due momenti ecclesiali salienti che i vescovi latinoamericani hanno affidato alla Vergine di Guadalupe, al termine dell’incontro tra la presidenza del Celam e i Centri pastorali del continente. L’appuntamento si è svolto, sia in presenza che in modalità virtuale, dal 14 al 16 luglio a Città del Messico, presso la sede della Conferenza episcopale nazionale (Cem). Incontro, preghiera, discernimento, valutazione e prospettive sono stati i punti principali dell’evento che ha visto, la sera del 15 luglio, il pellegrinaggio dei partecipanti presso la Basilica cittadina dedicata alla “Virgen Morenita”, Patrona dell’America Latina che, nel dicembre del 1531, apparve al giovane indio Juan Diego.

“La visita alla Madonna di Guadalupe – ha detto il Cardinale Odilo Pedro Scherer, arcivescovo di San Paolo e primo vicepresidente del Celam – è un momento speciale per due motivi: innanzitutto perché poter partecipare alla vita di fede del popolo messicano che alla Vergine affida le proprie necessità rappresenta una profonda esperienza personale”. In secondo luogo, poter rivolgere “il nostro sguardo a Lei” significa chiedere la Sua intercessione per tutto il lavoro che il Celam sta facendo “per il bene della Chiesa in America Latina e nei Caraibi, affinché i suoi tanti progetti prendano forma ed accompagnino sempre più i nostri popoli”. “Come disse allora a Juan Diego - ha aggiunto il porporato – anche oggi la Nostra Signora di Guadalupe continua a dirci di non avere paura, nonostante le sfide, le necessità e le sofferenze siano grandi”.

"Non dobbiamo scoraggiarci – ha rimarcato il Cardinale Scherer - ma confidare nella Parola di Dio e con la costante presenza e intercessione di Maria possiamo continuare a portare avanti la missione della Chiesa che Gesù ci ha affidato in questo continente", certi che essa “porterà buoni frutti”. Gli ha fatto eco padre David Jasso, segretario generale aggiunto del Celam, il quale ha definito “molto positivo” il bilancio dell’incontro, poiché “non c’è rinnovamento e ristrutturazione senza discernimento e il fatto che il Celam si sia preso questo tempo per discernere davanti a Dio e alla Patrona dell’America Latina è stato molto prezioso”.

Prima di recarsi presso la Basilica mariana, dove hanno incontrato anche alcuni membri della Nunziatura apostolico in Messico, guidati dal Nunzio, Monsignor Franco Coppola, i partecipanti all’incontro si sono stati in visita presso la sede della Cem, dove sono stati ricevuti da Monsignor Alfonso Miranda Guardiola, segretario generale dei vescovi. A chiudere l’evento, invece, è stata una Santa Messa presieduta da Monsignor Juan Carlos Cardenas, vescovo di Pasto, in Colombia, e coordinatore del Centro di comunicazione, il quale ha esortato tutti a “non perdere di vista il principio di sussidiarietà” che ha sempre caratterizzato il Celam, affinché “nessuno sia lasciato indietro”.

Da ricordare che il processo di rinnovamento e ristrutturazione del Celam è stato approvato dalla 37.ma Assemblea generale dell’organismo, tenutasi a Tegucigalpa, in Honduras, nel maggio 2019, ed è stato avviato dopo l’Assemblea del settembre 2020. Obiettivo del programma è quello di ristrutturare l’organismo dotandolo di un’organizzazione più leggera, più flessibile e più efficace nelle risposte, soprattutto in quelle pastorali, affinché sia sempre pronto ad affrontare le sfide che la Chiesa incontra nel continente latinoamericano. Tale obiettivo è basato su “un processo in costruzione, articolato e sinodale” che punta “alla collegialità, alla conversione integrale, ad una visione inclusiva”, rafforzando la cooperazione con le istituzioni e integrando i diversi organismi ecclesiali. In questo modo, si arriverà alla costruzione di una vera “rete di reti”.

La prima Assemblea ecclesiale dell’America Latina e Caribe si terrà, invece, dal 21 al 28 novembre prossimi a Città del Messico ed avrà per tema “Siamo tutti discepoli missionari in uscita”. L’evento è stato presentato ufficialmente a gennaio e, per l’occasione, Papa Francesco ha inviato un videomessaggio in cui ha auspicato che l’Assemblea “non sia una élite separata dal santo popolo fedele di Dio”, ma un momento di condivisione con esso, perché “la Chiesa si dà nello spezzare il pane, la Chiesa si dà con tutti, senza esclusione”.

Vatican News Service – IP

19 luglio 2021, 09:19