Vatican News
Notiziario in latino Notiziario in latino 

Hebdomada Papae: il GR in latino del 25 luglio

Le notizie vaticane in lingua latina con traduzione in italiano in onda ogni sabato alle 12.32. In sommario oggi: la preghiera del Papa all'Angelus per la fine del conflitto in Caucaso e il nuovo appello per un cessate-il-fuoco globale. Spazio poi all'Istruzione dalla Congregazione per il Clero che invita le Parrocchie a trasformarsi per evangelizzare e infine la sorpresa di Papa Francesco ai tanti bambini del Centro estivo in Vaticano

“HEBDOMADA PAPAE”

Notitiae Vaticanae Latine redditae

die 25 iulii 2020

(TITOLI)

In Salutatione Angelica pro bello Caucasio dirimendo precatur Papa Ipseque rogat ut toto orbe terrarum bellum exstinguatur.

A Congregatione pro Clericis Instructio est edita quae vult ut Paroeciae ad evangelizationem agendam immutentur.

Franciscus Papa praeter exspectationem parvulos invisit apud aestivam sedem Vaticanam.

Salutem plurimam omnibus vobis auscultantibus dicit Catharina Agorelius et bene feliciterque sit vobis audientibus nuntios Latina lingua prolatos.

(SERVIZI)

In Salutatione Angelica Franciscus Papa parabolam explicavit boni seminis in campo a Deo sati, ubi exinde diabolus superseminavit zizaniam in medio tritici. Post Marialem precationem iterum rogavit ut toto orbe terrarum bellum exstinguatur.

In finibus Armeniae et Azerbaigianiae superiore hebdomada post breves indutias factas bellum renovatur, de quo Franciscus haud parum sollicitatur, qui in Salutatione Angelica, die Dominico 19 mensis Iulii, exoptavit ut “communitatis internationalis opera et per dialogum bonamque partium voluntatem contentiones pacifice dissolverentur”. Papa rursus cohortatur ut toto orbe terrarum bellum exstinguatur. Ante Marialem precationem Evangelium de tritico et zizania explicavit. Franciscus invitavit ut Domini visus sumeretur, qui, aliter quam diabolus facit, qui malum diffundere properat, “bonum triticum inter noxias herbas custodire nititur”. “Non una cum Deo operatur – addidit – qui limites exquirit et aliorum vitia”, sed “potius qui bonum agnoscit quod in Ecclesiae historiaeque campo silenter crescit”.

Die 20 mensis Iulii a Congregatione pro Clericis Instructio est edita quae de paroeciis reformandis tractat, dum vocationes deficiunt et laici impensius evangelizationi dant operam.

In Ecclesia locum habent omnes et suus cuique est locus, uniuscuiusque servata vocatione. Hoc est Instructionis argumentum, cuius titulus “Conversio pastoralis paroecialis communitatis missioni evangelizantis Ecclesiae inservientis”, a Congregatione pro Clericis comparatae. Ibi novae leges non reperiuntur, sed rationes proponuntur, ut vigentes normae aptius applicentur, ut conscientiae baptizatorum faveatur ac promoveatur item pastoralis opera propinquitatis inter paroecias. Potissimum exstat necessitas missionalis renovationis ac pastoralis conversionis paroeciarum, ut semper “in exitu” sint, omnibus baptizatis cooperantibus.

(NEWS)
Novos vobis parate amicos. Oportet una simul iocari. Istud dixit Franciscus Papa, cum praeter exspectationem parvulos inviseret apud aestivam sedem Vaticanam mane die 20 mensis Iulii. Pueros et adiutores ientantes salutavit Franciscus et quibusdam eorum interrogationibus respondit. Hanc aestivam sedem, quae “Aestas puerorum” appellatur, condidit Franciscus familiarum apud Sanctam Sedem operantium iuvandarum causa.

Pontificia Academía pro Vita documentum edidit quod pestilentiam universalem tractaret, quam virus coronarium concitavit, cuius titulus “Humana communitas temporis pestilentiae. Cogitationes obsoletae vitae renascentis”. Praecipua principia huius documenti dicriminis ethicam attingunt. Una simul est toto terrarum orbe operandum itemque communis et officiosa promotio provehenda.

Postquam Unionis Europeae exstraordinarium inceptum comprobatum est subsidiorum in Nationum pestilentia affectarum beneficium, cardinalis Ioannes Claudius Hollerich, Praeses Commissionis Conferentiarum Episcopalium Communitatis Europeae, in quadam perconctatione nuntiorum Vaticanorum hanc deliberationem ostendit, videlicet “insigne inceptum Europae solidae inter homines coniunctionis”.

Finis fit huius editionis, conveniemus iterum die sabato proximo, eadem hora.

 

“HEBDOMADA PAPAE”

Notitiae Vaticanae Latine redditae

25 luglio 2020

(TITOLI)

Il Papa all’Angelus prega per la fine del conflitto in Caucaso e rinnova l’appello per un cessate-il-fuoco globale

Pubblicata l’Istruzione dalla Congregazione per il Clero che invita le Parrocchie a trasformarsi per evangelizzare

Papa Francesco visita a sorpresa i bambini del Centro estivo in Vaticano

Un cordiale buongiorno a tutti voi da Katarina Agorelius e bentrovati a questa edizione del notiziario in lingua latina.

(SERVIZI)

All’Angelus Papa Francesco ha commentato la parabola del buon grano seminato da Dio nel campo dove il diavolo poi semina la zizzania. Dopo la preghiera mariana ha rinnovato l’appello ad un cessate-il-fuoco globale. Il servizio:

Gli scontri armati al confine tra Armenia e Azerbaigian, ripresi la scorsa settimana dopo una breve tregua, hanno preoccupato Francesco che all’Angelus di domenica 19 luglio ha auspicato che grazie all’“impegno della comunità internazionale e attraverso il dialogo e la buona volontà delle parti, si possa giungere a una soluzione pacifica duratura”. Il Papa, che ha nuovamente esortato a un cessate-il-fuoco su scala internazionale, prima della preghiera mariana aveva commentato il Vangelo del grano e della zizzania. Francesco ha invitato ad assumere lo sguardo del Signore che, a differenza del diavolo che mira a diffondere il male, “sa custodire il buon grano anche fra le erbe nocive. “Non collabora bene con Dio – ha osservato – chi si mette a caccia dei limiti e dei difetti degli altri”, ma “piuttosto chi sa riconoscere il bene che cresce silenziosamente nel campo della Chiesa e della storia”.

Pubblicata il 20 luglio dalla Congregazione per il Clero un’Istruzione che affronta il tema della riforma delle parrocchie, tra carenza di vocazioni e rinnovato impegno dei laici nell'annuncio. La cronaca:

Nella Chiesa c’è posto per tutti e tutti possono trovare il loro posto, nel rispetto della vocazione di ciascuno. Questo è il senso della nuova Istruzione intitolata “La conversione pastorale della comunità parrocchiale al servizio della missione evangelizzatrice della Chiesa”, redatta dalla Congregazione per il Clero. Il documento non contiene novità legislative, ma propone modalità per una migliore applicazione della normativa vigente, favorire la corresponsabilità dei battezzati e promuovere una pastorale di vicinanza tra le parrocchie. Ciò che emerge, soprattutto, è l’urgenza di un rinnovamento missionario e una conversione pastorale della parrocchia per essere sempre “in uscita”, con il contributo di tutti i battezzati.

(NEWS)

Fatevi nuovi amici, per divertirsi bisogna farlo insieme. È l'indicazione che il Papa ha dato ai bambini al Centro estivo allestito in Vaticano durante la sua visita a sorpresa nella mattina del 20 luglio. Francesco ha salutato i ragazzi e gli animatori mentre facevano colazione e ha risposto a qualche loro domanda. Il Centro estivo “Estate ragazzi” è stato voluto dal Papa stesso per aiutare le famiglie dei dipendenti della Santa Sede.

La Pontificia Accademia per la Vita ha pubblicato un nuovo documento dedicato all’emergenza globale causata dal Covid-19 dal titolo “L’Humana communitas nell’era della pandemia. Riflessioni inattuali sulla rinascita della vita”. I principi-chiave contenuti nel testo sono lo sviluppo di un’etica del rischio, l’attuazione della cooperazione internazionale e la promozione di una solidarietà responsabile.

Dopo l'approvazione del piano straordinario di aiuti dell'Unione Europea per i Paesi più colpiti dalla pandemia, il cardinale Jean Claude Hollerich, presidente della Commissione delle Conferenze Episcopali della Comunità Europea ha commentato in una intervista a Vatican News che la decisione definendola “un'apertura significativa dell'Europa ad una logica solidale”.

È tutto per questa edizione, a risentirci sabato prossimo alla stessa ora.

25 luglio 2020, 12:40