Vatican News
Confine tra Corea del Nord e Corea del Sud Confine tra Corea del Nord e Corea del Sud 

Cooperazione. Delegazione di Sant'Egidio in Corea del Nord

Incontri con le alte cariche del Paese, nelle università e nei luoghi dove la Comunità ha programmi di cooperazione

Nel quadro della cooperazione umanitaria e del dialogo con la Corea del Nord, la delegazione della Comunità di Sant'Egidio ha compiuto una visita nel Paese. Quattro le tappe della visita: Pyongyang, Wonsan, Munchon, Panmunjom. La Comunità da sei anni sostiene con aiuti alimentari, farmaci e attrezzature mediche, l’ospedale pediatrico di Wonsan, riferimento per tutta la provincia di Kangwon - est del Paese - e più di 300 anziani in strutture statali a Munchon.

Il grazie di Kim Yong Nam 

A Pyongyang, la delegazione è stata ricevuta dal Presidente del Presidium dell’Assemblea del popolo, che ha il ruolo di Capo di Stato e che si è congratulato con la Comunità per l’instancabile lavoro a favore della pace nel mondo e per il 50° anniversario. Kim Yong Nam, ha anche ringraziato per il sostegno umanitario e ha auspicato che la cooperazione si intensifichi in futuro anche nel campo culturale e educativo. Assicurazioni in tal senso sono state ribadite da Marco Impagliazzo, a capo della delegazione di Sant'Egidio, che ha illustrato le attività della Comunità a favore degli anziani e dei bambini nei vari luoghi del mondo e il recente lavoro per la pace in Africa auspicando infine che i recenti passi di pace tra le due Coree abbiano successo. La delegazione ha anche incontrato il vice ministro degli Esteri per l’Europa, Im Chon Il, con il quale si è intrattenuta sulle relazioni bilaterali con la Comunità e alcuni aspetti di politica internazionale per la pace.

L'incontro con le associazioni cristiane

Sempre nella capitale del Paese, la delegazione ha reso visita alle varie associazioni cristiane presenti: quella cattolica; la Federazione cristiana di Corea e la Chiesa ortodossa russa, presente con due sacerdoti che celebrano nella chiesa ortodossa inaugurata nel 2006 dal patriarca Kirill. Incontrati anche alcuni studenti - anche di lingua e cultura italiana - e i professori dell’Università di studi stranieri di Pyongyang.

Il 38° parallelo

Momento importante, quello vissuto a Panmunjom, lungo il 38 parallelo nella zona demilitarizzata che separa le due Coree, dove è stato ricordato il recente storico incontro tra i leader del Nord e del Sud che ha avviato una stagione di riavvicinamento segnata dalla ripresa del dialogo.

16 dicembre 2018, 08:30