Vatican News

Al via “Move up”, per i 120 anni delle Misericordie d'Italia

Inizia oggi la tre giorni di Lucca per celebrare i 120 anni della Confederazione Misericordie. Tante le iniziative in programma fino a domenica: da quelle istituzionali a quelle formative e di informazione

Matteo Petri – Città del Vaticano

Stare insieme, volontari, confratelli e consorelle della Misericordia e semplici cittadini per mettere in circolo conoscenze, esperienze e valori. Con questi propositi inizia oggi “Move Up” la tre giorni di Confederazione Misericordie per celebrare i 120 anni dalla fondazione.

Il programma dell’evento

Saranno tanti i momenti di condivisione, dedicati a volontari, ma anche eventi formativi su vari argomenti, sempre attorno alle opere di misericordia. Oggi, alle 17:30, ci sarà una grande parata in divisa degli operatori e volontari per le vie del centro storico di Lucca. Mentre alle 18 avrà luogo la Lectio Divina sulla Misericordia a cura di padre Bernardo di San Miniato al Monte. Stasera, infine, sarà presente anche il presidente della Conferenza episcopale italiana il card. Gualtiero Bassetti. Domani spazio agli workshop e poi a una piccola festa organizzata dalla Confederazione dalle 19. Domenica infine, a chiusura di tutto, ci sarà la Santa Messa durante la quale si festeggerà con la cerimonia della “Vestizione”, nuove consorelle e confratelli.

La genesi della Confederazione

“Nel 1899 fu creata la Federazione delle Misericordie, con l’adesione di 45 Confraternite perlopiù toscane, ma le singole Misericordie nacquero molto prima, nel 1244”, spiega a Vatican News il presidente della Confederazione Misericordie Roberto Trucchi. Perseguire le opere di carità corporali e spirituali, sono queste per Trucchi ancora oggi i punti fondanti che hanno caratterizzato e caratterizzano l’opera della Confederazione.

Ascolta l'intervista a Roberto Trucchi

Misericordie: dall’Italia a tutto il mondo

“Le Misericordie italiane sono quel seme dal quale sono scaturite molte altre Misericordie nel mondo”, spiega ancora il presidente della Confederazione. Trucchi racconta, quindi, come in Brasile, in Portogallo, fino in Cina siano state fondate delle Misericordie, spesso e volentieri per opera di italiani emigrati in quei Paesi.
 

07 giugno 2019, 09:25