Busca

Vatican News
O noticiário em latim da Rádio Vaticano O noticiário em latim da Rádio Vaticano 

O Boletim em latim do Vatican News de 20 de junho

As notícias do Vaticano em latim (com a tradução em língua italiana na sequência) que foram ao ar no programa deste sábado (20): o Papa na missa de Corpus Christi, o apoio de Francisco aos marítimos e, enfim, do Angelus do último domingo, o apelo do Pontífice pela dramática situação na Líbia.

“HEBDOMADA PAPAE”

Notitiae Vaticanae Latine redditae

Die 20 mensis Iunii anno MMXX

(MANCHETES)

Papa in Missa in Sollemnitate Corporis et Sanguinis Domini ait: Eucharistia sanat memoriam et accendit desiderium serviendi.

Auxilium Francisci maritimis: gratias ago pro laboribus tempore pestilentiae exanclatis.

In Oratione Angelica monitum Pontificis de gravi condicione in Libya.

Omnibus vobis audientibus salutem imo ex corde dicit Catharina Agorelius, quae hanc editionem nuntiorum Latina lingua prolatorum confert.

(REPORTAGENS)

Die dominico praeterito, Papa celebravit Missam in Sollemnitate Corporis et Sanguinis Domini in Basilica Sancti Petri. In homilia sua, quae hodiernas consulto res tractaret, Franciscus meditatus est de verbo “memoria” ac de necessitate “catenas solidarietatis” fabricandi. En singula:

Quinquaginta tantum fideles fuerunt in Basilica Petriana plane vacua, sicut dudum evenit cum virus coronarium ingrueret. Hac in condicione, Papa locutus est de Eucharistia: Missa, ait ille, “nostram memoriam sanat”, quia ipsa est Memoria et thesaurus, in locum eminentissimum ponendus in Ecclesia ac in vita. Eucharistia accendit desiderium serviendi: planius hoc dixit Franciscus, adhortans fedeles ad commoditates posthabendas ac ad constituendas veras ac unicas catenas solidarietatis, ut proximis subveniretur. Sancta Missa deinde secuta est in Adoratione ac Benedictione Eucharistica et hoc in anno, pestilentiae causa, haud processio more solito habita est.   

“Ex animo nostro non effluxistis”. Hoc dixit Franciscus in nuntio televisifico hominibus in mare operantibus, qui cibum mundo universo afferunt. Hunc Hominum ordinem graviter virus coronarium affecit, cum nautarum turma perdiu in navibus manere cogeretur.

In nuntio televisifico Franciscus locutus est ad maritimos, piscatores et familias eorum, Ipseque confimavit se eis esse proximum eorumque item labores intellegere necnon dolores pestilentiae causa toleratos. “Sciatis vos non esse solos neque e memoria excessisse. Opus vestrum efficit ut vos, e portu egredientes, longe sitis, at vos estis in orationibus meis ac in animo meo praesentes”, dixit illis, adhortans cappellanos et volontarios “Stellae Maris”, nautis spiritaliter operam dantes. “Hodie – addidit Papa – desidero mittere vobis hunc nuntium et quandam spei orationem, orationem scilicet solacii et consolationis contra omnem rem adversam.

(NEWS)

“Animum magna cum cura et dolore attendo in gravem condicionem quae est in Libya”. Papa communicavit hunc timorem post Orationem Angelicam, in Sollemnitate Corporis et Sanguinis Domini. Ex communitate internationali Papa quaesivit ut operam navaret violentiae exstinguendae atque migrantibus iuvandis, profugis item, asylum petentibus et extorribus patria, qui in Africa septentionali morantur .

In diebus 15 et 16 Iunii praeteritis, habitus est congressus in quo adstiterunt Auctoritates publicae Sanctae Sedis et Status Civitatis Vaticanae, ipsaeque tractaverunt argumentum cautionis et contentionis lavationis pecuniae et terrorismi pecunia sustinendi. Praeses Auctoritatis Informationis Nummariae, Carmelus Barbagallo, suasit ut hoc pergravi tempore Ecclesiae missio spectet ad aequabilitatem oeconomicam servandam una cum operarum illicitarum prohibitione.

Papa Franciscus nominavit membrum Consilii directorii Auctoritatis Informationis nummariae magistram Antonillam Sciarrone Alibrandi, alteram a rectore Universitatis Catholicae Sacri Cordis in Italia; etiam nominavit officii moderatricem Bibliothecae Apostolicae Vaticanae magistram Raphaelam Vincenti. Papa praeterea nominavit doctorem Fabium Gasperini novum secretarium Administrationis Patrimonii Sedis Apostolicae.  

Haec omnia sunt pro hac editione, conveniemus iterum hebdomada proxima.

 

“HEBDOMADA PAPAE”

Notitiae Vaticanae Latine redditae

20 giugno 2020

 

(TITOLI)

Il Papa alla Messa del Corpus Domini: l’Eucaristia guarisce la memoria e accende il desiderio di servire

Il sostegno di Francesco ai marittimi: grazie per i sacrifici affrontati durante la pandemia.

All’Angelus, l'appello del Pontefice per la drammatica situazione in Libia

Un cordiale buongiorno a tutti voi da Katarina Agorelius e bentrovati a questa edizione del notiziario in lingua latina.

(SERVIZI)

Domenica scorsa, il Papa ha celebrato la Messa di Corpus Domini nella Basilica di San Pietro. Nell’omelia dai forti tratti esistenziali, Francesco ha riflettuto sulla parola “Memoria” e sulla necessità di formare “catene di solidarietà”. Il servizio:

Una cinquantina di fedeli appena in una Basilica praticamente vuota, come accade ormai da tempo a causa del coronavirus. In questo scenario, il Papa ha parlato dell’Eucaristia: la Messa, ha detto, “guarisce la nostra memoria” perché essa stessa è una Memoria e un tesoro da mettere al primo posto nella Chiesa e nella vita”. L’Eucaristia accende il desiderio di servire, ha sottolineato ancora Francesco, esortando i fedeli a rialzarsi dalla comodità e a creare vere e proprie catene di solidarietà per stare accanto al prossimo. La Messa è stata poi seguita dall’Adorazione e dalla Benedizione Eucaristica e quest’anno, a causa della pandemia, non ha vissuto la tradizionale processione.

“Non siete dimenticati”. È quanto detto da Francesco in un videomessaggio alle persone che lavorano in mare per assicurare cibo al resto del mondo. Una categoria colpita duramente dal coronavirus, con equipaggi costretti a vivere lunghi periodi a bordo delle navi senza poter scendere a terra. La cronaca:

In un videomessaggio Francesco si è rivolto ai marittimi, ai pescatori e alle loro famiglie per assicurare vicinanza e comprensione per i loro sacrifici e le sofferenze patite a causa della pandemia. “Sappiate che non siete soli e non siete dimenticati. Il vostro lavoro in mare vi tiene spesso lontani, ma voi siete presenti nelle mie preghiere e nei miei pensieri”, ha detto loro, incoraggiando anche i cappellani e i volontari della “Stella Maris” impegnati nella pastorale della gente di mare. “Oggi – ha soggiunto – desidero mandarvi un messaggio e una preghiera di speranza, una preghiera di conforto e di consolazione contro ogni avversità”. 

 

(NEWS)

“Seguo con grande apprensione e con dolore la drammatica situazione in Libia”. Il Papa ha condiviso questa preoccupazione dopo la preghiera mariana dell'Angelus, nella festa di Corpus Domini. Alla comunità internazionale ha chiesto di adoperarsi perché cessino le violenze e non siano lasciati soli migranti, rifugiati, richiedenti asilo e sfollati interni che si trovano nel Paese nordafricano.

Il 15 e il 16 giugno scorsi si è tenuta una sessione di aggiornamento per le autorità pubbliche della Santa Sede e della Città del Vaticano sul tema della prevenzione e del contrasto al riciclaggio e al finanziamento del terrorismo. Il presidente dell’Autorità di Informazione Finanziaria, Carmelo Barbagallo, ha affermato che in questo momento particolarmente complicato bisogna tenere insieme la missione della Chiesa con gli equilibri economici il contrasto alle attività illecite.

Papa Francesco ha nominato membro del Consiglio direttivo dell'Autorità di Informazione Finanziaria (AIF) la professoressa Antonella Sciarrone Alibrandi, pro-rettore vicario dell’Università Cattolica del Sacro Cuore in Italia. E come nuovo capo ufficio della Biblioteca Apostolica Vaticana ha nominato la dottoressa Raffaella Vincenti. Il Papa ha inoltre nominato dottor Fabio Gasperini nuovo segretario dell'Amministrazione del Patrimonio della Sede Apostolica (A.P.S.A).

È tutto per questa edizione, a risentirci sabato prossimo alla stessa ora.

20 junho 2020, 18:09