Cerca

Vatican News

VNS – COREA DEL SUD Simposio su “Pace in Asia orientale e promozione del cristianesimo"

VNS – COREA DEL SUD Simposio su “Pace in Asia orientale e promozione del cristianesimo"

(VNS) – 21ott21 - Si è tenuto il 16 ottobre scorso, a Yongin, nella provincia di Gyeonggi-do, il 14.mo Simposio accademico organizzato dal Centro di evangelizzazione dell'Asia orientale con sede presso il Santuario di Cheonjinam - luogo di nascita del cattolicesimo coreano -, e dal Catholic Times, il più antico settimanale cattolico del Paese. Il Simposio – riporta UCA News - ha riunito studiosi e ricercatori cattolici per discutere sul tema "Pace in Asia orientale e promozione del cristianesimo".

Il professor Shim Hyung-ju, ricercatore presso l'Istituto di vita e cultura dell'Università Sogang, a Seul, intervenendo sulla questione "Esplorare il ruolo della Chiesa cattolica per la formazione di una comunità pacifica in Asia: facendo riferimento al modello dell'Unione Europea", ha sostenuto che i cristiani asiatici devono essere solidali e che la Federazione delle Conferenze Episcopali Asiatiche (FABC) dovrebbe svolgere un ruolo importante nella promozione della pace e del cristianesimo nella regione. Egli ha fatto riferimento soprattutto a quei Paesi asiatici dove i diritti umani sono spesso violati da governi autoritari in nome dello sviluppo e della sicurezza.

"Per costruire la pace in Asia è necessario perseguire uno sviluppo basato sull'uguaglianza e sui diritti umani in accordo con la giustizia internazionale” ha affermato Shim. “Dobbiamo lavorare duramente per l’implementazione dei diritti umani". Per questo motivo, ha continuato, la leadership della FABC dovrebbe fare degli sforzi per presentare il pensiero della Chiesa ai governi asiatici in modo che sia possibile “perseguire una politica comune di pace".

Sottolineando, dunque, come la pace non sia solo una questione nazionale, i leader della Chiesa – ha concluso Shim - dovrebbero cercare di porre le basi per la concordia nel continente asiatico attraverso la protezione e la promozione dei diritti umani.

Nel corso del Simposio, infine, Andrew Lee Min-suk, un ricercatore dell'Istituto coreano di Storia della Chiesa, ha presentato la vita e le opere di un missionario statunitense di Maryknoll, padre Joseph A. Sweeney, che tanto si è adoperato nella sua vita di missione in Cina e in Corea per i malati di lebbra.

Vatican News Service - AP

 

21 ottobre 2021, 13:29