Cerca

Vatican News

VNS – FILIPPINE Cardinale Advincula positivo al Covid-19

VNS – FILIPPINE Cardinale Advincula positivo al Covid-19

(VNS) – 18set21 – È risultato positivo al Covid-19 il Cardinale Jose F. Advincula, Arcivescovo di Manila, nelle Filippine: lo ha reso noto la Chiesa locale, specificando che il porporato è ora in quarantena, nella piena osservanza dei protocolli igienico-sanitari vigenti. “Preghiamo per la sua rapida e completa convalescenza e per la sua buona salute – scrive, in un messaggio, Monsignor Romulo Valles, presidente della Conferenza episcopale nazionale – Assicuriamogli la nostra vicinanza, il nostro amore a il nostro sostegno”. Dal presule anche la richiesta a tutti i confratelli di includere, nelle intenzioni di preghiera delle Messe quotidiane, “la piena guarigione del nostro caro cardinale”. Anche i fedeli sono esortati a innalzare un’orazione per l’Arcivescovo di Manila, affinché “possa riprendere presto il suo importante ministero, per la Chiesa locale e universale”. “Preghiamo il Signore e la nostra Madre per la fine di questa pandemia - conclude Monsignor Valles – e per tutti i malati e coloro che li assistono”.

Creato cardinale da Papa Francesco il 28 novembre 2020 e nominato Arcivescovo di Manila il 25 marzo di quest’anno, il Cardinale Advincula, 69 anni, ha preso possesso della sua sede il 24 giugno, succedendo al cardinale il Cardinale Luis Antonio Tagle, nominato dal Pontefice prefetto della Congregazione per l'Evangelizzazione dei popoli. L’Arcivescovo non è, purtroppo, l’unico porporato filippino ad aver contratto il coronavirus: prima di lui sono stati contagiati anche l'Arcivescovo di Cebu, Monsignor Jose Palma, 70 anni; il vescovo ausiliare emerito della medesima diocesi, Monsignor Antonio Rañola, 88 anni; l'amministratore apostolico di Manila, Monsignor Broderick Pabillo, e lo stesso Cardinale Tagle. Ma la Chiesa filippina ha contato anche vittime a causa della pandemia, tra cui l'Arcivescovo emerito di Lingayen-Dagupan, Monsignor Oscar Cruz, e il vescovo emerito di Imus, Monsignor Manuel Cruz Sobreviñas.

Vatican News Service – IP

18 settembre 2021, 12:44