Cerca

Vatican News

VNS – COLOMBIA Anniversario genocidio Rom e Sinti. Vescovi: mai più catastrofi simili nella storia!

VNS – COLOMBIA Anniversario genocidio Rom e Sinti. Vescovi: mai più catastrofi simili nella storia!

(VNS) – 3ago21 – “Insieme ai Rom di tutto il mondo, noi leviamo un grido al cielo affinché catastrofi simili non si ripetano mai più nella storia umana!”: è quanto scrive la Conferenza episcopale della Colombia (Cec) in una nota diffusa ieri, in occasione del 77.mo anniversario del genocidio di Rom e Sinti avvenuto nel campo di concentramento di Auschwitz. Passato alla storia come “Porrajmos”, vocabolo che nella lingua rom significa “distruzione”, il drammatico evento provocò la morte di oltre 4mila persone. Esprimendo, quindi, “profonda solidarietà” con i popoli di Rom di tutto il mondo e, in particolare, con quelli che “vivono in Colombia da secoli”, la Cec esorta i fedeli a diventare sempre più consapevoli “delle sofferenze patite da questa popolazione nel corso della storia ed in particolare durante la seconda Guerra Mondiale”.

Inviando poi alla preghiera e alla riflessione, i vescovi colombiani esortano anche a ripensare “agli atteggiamenti che, nella vita quotidiana, vengono assunti nei confronti di Rom e Sinti”. Spesso, infatti, essi sono “vittime incomprese, ovunque arrivino”, tanto che “anche il Colombia hanno subíto discriminazioni ed esclusioni nel mondo del lavoro, dell’istruzione, della salute e della sicurezza sociale”. Fortunatamente, ricorda ancora la Cec, nel 1991 con la nuova Costituzione, “il governo colombiano ha riconosciuto come minoranza etnica il popolo rom” che, su tutto il territorio nazionale, è composto da circa 5-7mila persone.

“Noi colombiani – prosegue la nota – abbiamo una certa familiarità con la cultura gitana grazie ai preziosi scritti del nostro Premio Nobel Gabriel García Márquez”, il quale, nel suo romanzo “Cent’anni di solitudine”, narra la visita di un gruppo di zingari al leggendario villaggio di Macondo. “Come Chiesa cattolica – affermano i vescovi – ci uniamo al popolo Rom nella commemorazione del 77.mo anniversario di quella terribile notte del 2 agosto 1944, quando le S.S. naziste eseguirono il loro programma di pulizia etnica”. Di qui, l’appello conclusivo della Cec affinché simili tragedie non si ripetano mai più. La nota episcopale è a firma di padre Omer Giraldo, responsabile di Etnias”, il Centro missionario della Cec.

Vatican News Service – IP

03 agosto 2021, 09:19