Cerca

Vatican News

VNS – REGNO UNITO Diocesi di Westminster: obiettico neutralità carbone entro il 2030

VNS – REGNO UNITO Diocesi di Westminster: obietticvo neutralità carbone entro il 2030

(VNS), 27lug21 - Raggiungere la "neutralità carbone" entro il 2030. Questo l’ambizioso obiettivo che si è prefissata la Diocesi inglese di Westminster che sul suo sito illustra il piano di azione messo in campo per abbandonare completamente la dipendenza dai combustibili fossili e per attuare “politiche che promuovano un futuro più verde”.

Il piano, articolato il 14 punti programmatici e 49 progetti, ruota attorno a quattro pilastri.  Il primo – si spiega - riguarda la transizione verso energie più pulite, un processo avviato nel 2017 con il supporto di due fondazioni cattoliche. Attualmente, il 100% della fornitura di energia elettrica per le parrocchie e gli uffici diocesani proviene da fonti verdi, così come il 70% della fornitura di gas, che dovrebbe raggiungere anch’essa il 100% con l’espansione del mercato del biogas.

Il secondo pilastro del piano sono gli investimenti e in particolare la decisione della Diocesi di disinvestire completamente, entro la fine del 2021, dalle società erogatrici e dalle compagnie di energia fossile che non hanno preso alcuna misura per applicare le raccomandazioni dell’Accordo di Parigi.

Il terzo punto del piano è la riduzione delle emissioni di carbonio nelle parrocchie e negli edifici diocesani che richiede, da un lato, la riduzione dei consumi e, dall’altro, l’eliminazione del carbonio bruciato. Abbattere i consumi – sottolinea la nota della Diocesi - richiede “un cambiamento, una conversione in ognuno di noi”, e passi in questo senso sono stati già compiuti, perché oggi c’è una maggiore consapevolezza tra i fedeli e i parroci. Eliminare le emissioni di carbonio prodotto dal consumo di energia è invece più impegnativo, perché richiederà la modifica dei sistemi di riscaldamento in tutte le proprietà, alcune delle quali sono edifici storici. L’impegno della Diocesi è dunque ad aiutare le parrocchie a trovare la soluzione giusta.

Il quarto pilastro riguarda, infine, la produzione di energia pulita, ad esempio attraverso l’installazione di pannelli solari. Anche questo sarà più complicato, in particolare per le chiese più vecchie, ma con l’evolversi delle tecnologie la Diocesi conta di potere superare gli ostacoli.

La transizione verso un futuro a emissioni zero “non è facile”, ma con “la collaborazione di tutti, i progressi tecnologici e i cambiamenti nelle politiche governative”, afferma la nota, sarà possibile raggiungere questo ambizioso obiettivo entro il 2030.

Vatican News Service - LZ

27 luglio 2021, 16:25