Cerca

Vatican News

VNS – UGANDA Giornata anziani e nonni. Monsignor Ssemogerere (Kasana-Luweero): anziani ”enciclopedia vivente di saggezza”

VNS – UGANDA Giornata anziani e nonni. Monsignor Ssemogerere (Kasana-Luweero): anziani ”enciclopedia vivente di saggezza”

(VNS), 27lug21 - Un’”enciclopedia vivente di saggezza” da cui tutti possono attingere. Questo rappresentano gli anziani e i nonni per la società. Lo ha ribadito il Monsignor Paul Ssemogerere, Vescovo della Diocesi ugandese di Kasana-Luweero, in occasione della prima Giornata mondiale a loro dedicata. Nella sua omelia il presule ha esortato in particolare i giovani ad “onorare gli anziani” aiutandoli, ma anche facendo tesoro delle loro qualità. 

Facendo eco alle parole di Papa Francesco, Monsignor Ssemogerere, che è anche Amministratore apostolico dell’arcidiocesi di Kampala, ha invocato una nuova alleanza tra generazioni per costruire insieme un futuro migliore.  “Le relazioni intergenerazionali – ha spiegato - garantiscono alle comunità una memoria collettiva, poiché ogni generazione riprende gli insegnamenti dei suoi predecessori e a sua volta trasmette questa eredità ai suoi successori”.

Di qui l’invito ai più giovani a sostenere gli anziani, soprattutto in questo periodo di pandemia del Covid-19 che ha colpito in particolare i più fragili e vulnerabili, non solo sul piano sanitario, ma anche sociale. “Molte persone anziane e nonni soffrono l'isolamento, l'emarginazione, l'abbandono, la solitudine e la diminuzione dei contatti sociali”, ha osservato Monsignor Ssemogerere, sollecitando quindi un’attenzione particolare a quelli che si sono ammalati per aiutarli nel cammino verso la guarigione e ai più bisognosi di sostegno.

Nell’omelia il vescovo ugandese ha anche evidenziato come la vecchiaia sia un tempo non solo per trasmettere la saggezza alle nuove generazioni, ma anche i valori religiosi. Di qui in conclusione l’esortazione rivolta agli stessi anziani a vivere questa ultima fase della loro vita nella preghiera, perché, ha affermato, “l'unico modo per vivere bene ed essere fecondi nella vecchiaia è vivere in Dio".

Indetta da Papa Francesco lo scorso 31 gennaio, la Giornata ha per tema “Io sono con te tutti i giorni" (Mt 28,20) e si celebra nella domenica più vicina alla memoria liturgica dei Santi Gioacchino ed Anna, i nonni di Gesù. All’Angelus della scorsa domenica, Francesco ha insistito sull’importanza del dialogo tra le generazioni, fonte di ricchezza per tutta la società soprattutto in un mondo ancora dominato dalla cultura dello scarto. “I nonni – ha detto - hanno bisogno dei giovani e i giovani hanno bisogno dei nonni: devono interloquire, devono incontrarsi! I nonni hanno la linfa della Storia che sale e dà forza all’albero che cresce!”, ha sottolineato.

Vatican News Service - LZ

27 luglio 2021, 10:53