Cerca

Vatican News

VNS – AUSTRALIA 1° agosto, il programma “Messa per voi a casa” compie 50 anni

VNS – AUSTRALIA 1° agosto, il programma “Messa per voi a casa” compie 50 anni

(VNS) – 26lug21 – Giubileo d’oro per “Messa a casa per voi”, il programma più longevo della televisione australiana. Promossa dalla Chiesa cattolica locale, la trasmissione compirà 50 anni esatti il prossimo 1° agosto: la sua prima messa in onda, infatti, risale al 1971. Gestito dall’Arcidiocesi di Melbourne fino all’inizio del 2021, ora il programma è passato sotto la responsabilità della diocesi di Wollongong, in collaborazione con la Conferenza episcopale nazionale e viene trasmesso sia sul canale “Network 10” che in streaming su web. “In cinquant’anni – sottolinea Monsignor Brian Mascord, vescovo di Wollongong – molto è cambiato. Ciò che è rimasto uguale è il bisogno della Messa”, soprattutto per le persone che non possono parteciparvi di persona, come “i malati, gli anziani, i detenuti”. Un’attenzione speciale viene riservata anche ai non-udenti che sono supportati da interpreti “Auslan”, ovvero la lingua dei segni australiana.

“Portare un vero senso del sacro alle persone, invitandole a far parte di una comunità di culto dispersa, ma connessa, è un piacere, un privilegio, ma anche una grande responsabilità – continua il presule – Noi prendiamo questa responsabilità molto sul serio e siamo sommersi da lettere, e-mail e chiamate di persone che si dicono riconoscenti”. Monsignor Mascord, poi, evidenzia come “la pandemia abbia creato anche una nuova tipologia di pubblico per la Messa a casa”, a causa delle normative anti-contagio che hanno impedito per molto tempo a tutti i fedeli di recarsi di persona in chiesa.

Dal presule anche un ringraziamento a tutti i sacerdoti e i laici che hanno contributo alla storia di questa iniziativa “celebrando la Messa, leggendo le Scritture o lavorando alla produzione”. Con il loro operato, ha concluso il presule, essi “hanno permesso a questo ministero di fiorire”, dando così un grande esempio e una forte testimonianza.

Vatican News Service – IP

26 luglio 2021, 11:29