Vatican News

VNS – FILIPPINE Elezioni 2022. Vescovi invitano a registrarsi e a scegliere leader che abbiano come modello di leadership Gesù

VNS – FILIPPINE Elezioni 2022. Vescovi invitano a registrarsi e a scegliere leader che abbiano come modello di leadership Gesù

(VNS), 21lug21 - Tra meno di un anno, nella seconda settimana di maggio del 2022, i filippini saranno chiamati alle urne per le presidenziali e le elezioni legislative. In vista dell’importante tornata elettorale, Monsignor Pablo Virgilio David, Vescovo di Kaloocan, che il 1.mo dicembre prossimo entrerà in carica come nuovo presidente della Conferenza episcopale filippina (Cbcp), esorta gli elettori a registrarsi nelle liste elettorali per dare così il loro contributo al Paese. “Se non sei ancora registrato, hai la possibilità di farlo ora. Questa è l'espressione basica della tua disponibilità a partecipare alla costruzione della nazione", si legge in un post pubblicato sul profilo Facebook del vescovo che invita a votare secondo coscienza, ma una coscienza ben “ben formata e informata”.

Sulle elezioni del 2022  è intervenuto, domenica scorsa, anche Monsignor Broderick Pabillo, finora Vescovo ausiliare di Manila e da poco nominato Vicario apostolico di Taytay. Durante l’omelia domenicale in una parrocchia a Pasay City, l’ex Amministratore apostolico della capitale filippina ha esortato gli elettori a scegliere un leader che incarni l'esempio di leadership di Gesù Cristo che non aspira conquistare il potere, ma a servire con umiltà, amore incondizionato e compassione. “Questa dovrebbe essere la base della nostra scelta, non i sondaggi e i comunicati stampa, tantomeno i social media pieni di troll", ha rimarcato Pabillo. “Lasciamoci invece influenzare dalla Parola di Dio che ha molto da dirci sulla leadership, anche su quella politica".

Secondo Monsignor Pabillo, c’è bisogno di leader sensibili alla terribile situazione che vive il popolo filippino in questo momento: "Dobbiamo avere leader che abbiano pietà e compassione, non che dicano ‘uccidi, uccidi, uccidi!'" ha detto. “Un buon pastore offre se stesso perché le persone possano vivere”. Il presule ha insistito sull’importanza di non lasciarsi condizionare dai sondaggi sulle preferenze di voto che -  ha affermato -  vengono usati per manipolare l’opinione pubblica.

Una recente indagine di opinione indica nel Presidente uscente Rodrigo Duterte e della figlia Sara Duterte, sindaco di Davao City, le personalità attualmente più apprezzate per la presidenza. Nella stessa giornata di maggio, i filippini dovranno anche scegliere 81 governatori e vice-governatori, i membri dei Consigli provinciali, i sindaci e i membri delle giunte comunali del Paese.

Vatican News Service - LZ

21 luglio 2021, 15:03