Cerca

Vatican News

VNS – ITALIA Accordo Caritas Lombardia e Inps per aiutare poveri, senza tetto e stranieri

VNS – ITALIA Accordo Caritas Lombardia e Inps per aiutare poveri, senza tetto e stranieri

(VNS) – 17giu21 – Sono i senza-tetto, gli stranieri, ma anche i nuovi poveri provocati dalla pandemia da Covid-19 i principali destinatari dell’iniziativa congiunta lanciata dalle dieci Caritas della Lombardia (Bergamo, Brescia, Como, Crema, Cremona, Lodi, Mantova, Milano, Pavia, Vigevano) insieme all’Inps regionale (Istituto nazionale di previdenza sociale). Denominato “Inps x tutti - Rete agile di welfare”, il progetto - spiega una nota - prevede una convenzione grazie alla quale “i 672 centri di ascolto, presenti nelle 3060 parrocchie delle 10 diocesi lombarde, in cui operano circa 8mila volontari, diventeranno la porta di accesso di un sistema di welfare integrato per i soggetti più deboli”. Chi si rivolgerà a tali centri, infatti, “non solo sarà indirizzato ai servizi assistenziali e di promozione umana offerti dalle Caritas diocesane, ma sarà anche aiutato, di più di quanto avveniva in passato, a ottenere le misure statali di sostegno al reddito”.

La convenzione stabilisce, inoltre, che volontari dei centri di ascolto “diano agli utenti un questionario, finalizzato all’individuazione specifica dei loro bisogni e all'accertamento della sussistenza dei requisiti utili all’accesso alle prestazioni erogate dall’Inps”. L’accordo, che non prevede costi per l’Istituto di previdenza grazie alla collaborazione gratuita dei volontari, avrà la durata di un anno. Il suo andamento sarà monitorato da un Tavolo tecnico, costituito da Caritas Ambrosiana e Direzione di coordinamento metropolitano di Milano, ovvero i soggetti firmatari della convenzione, insieme alla Direzione regionale dell’Inps.

“Dal primo lockdown, nel marzo 2020, ad oggi - osserva Luciano Gualzetti, direttore di Caritas Ambrosiana - il numero di persone che si è rivolto alla Caritas è più che raddoppiato” ed attualmente si attesta, “su tutto il territorio regionale, intorno ai circa 80mila soggetti”. “Non sappiamo cosa accadrà con la sospensione del blocco dei licenziamenti – aggiunge - ma è facile immaginare che, almeno nell’immediato, il numero di chi si rivolgerà alla Caritas crescerà ulteriormente. L’alleanza con le istituzioni pubbliche sarà dunque strategica per offrire loro una risposta”.

Gli fa eco il presidente dell’Inps, Pasquale Tridico: “’Inps x tutti’ è un progetto che si pone come obiettivo di raggiungere, il più agilmente possibile, persone in condizioni di povertà per i più diversi motivi – sottolinea - accompagnando l’accesso ad aiuti cui hanno diritto”, così da “in un percorso di inclusione sociale, superando la condizione di svantaggio”.

Vatican News Service – IP

17 giugno 2021, 13:52