Cerca

Vatican News

VNS – BRASILE 19 giugno, iniziativa di preghiera per commemorare mezzo milione di morti per Covid-19

VNS – BRASILE 19 giugno, iniziativa di preghiera per commemorare mezzo milione di morti per Covid-19

(VNS) – 16giu21 – È un traguardo drammatico quello che si appresta a raggiungere il Brasile, ovvero i 500mila morti a causa della pandemia da Covid-19. I decessi totali, ad oggi, superano infatti la cifra di 491mila, mentre i contagi vanno oltre i 17,5 milioni. “In questo contesto di lutto, perdita di speranza e bisogno di consolazione – si legge dunque sul sito della Conferenza episcopale nazionale (Cnbb) – i vescovi stanno preparando un momento di preghiera e di commemorazione in onore dei tanti brasiliani deceduti, così da sottolineare che ogni vita conta”. L’iniziativa è prevista per sabato prossimo, 19 giugno, ed è articolata in diverse fasi: in ogni diocesi del Paese si terrà una speciale Messa di suffragio per i defunti, mentre alle ore 15.00, tutte le parrocchie e le chiese nazionali sono invitate a suonare le campane. La scelta dell’orario non è casuale: le tre del pomeriggio, infatti, sono tradizionalmente l’ora in cui Gesù è morto sulla Croce e rappresentano, quindi, “l’Ora della misericordia”.  

Inoltre, sono previste alcune immagini commemorative da diffondere sui social network, insieme ad un video di preghiera che verrà trasmesso dalle emittenti televisive cattoliche. “Vogliamo compiere un atto di solidarietà, di speranza e di impegno per cercare di rendere il Brasile un Paese migliore – spiega il segretario generale della Cnbb, Monsignor Joel Portella Amado – Tutte le persone che, in un certo qual modo, hanno un minimo di sensibilità nel cuore, dovrebbero fermarsi un istante per riflettere e meditare”, perché 500mila morti, ovvero “mezzo milione di persone è davvero tanta gente. E questo numero simbolico colpisce molto”.

Da parte dell’intera nazione occorre, quindi, “un gesto di vicinanza con tutte le persone uccise dal coronavirus e, ancor di più, con tutti coloro che hanno perso una persona cara a causa delle carenze del sistema sanitario, dei ritardi nella campagna di vaccinazione e della mancanza di dispositivi anti-contagio, come le mascherine”.  “Fermarsi, pensare e riflettere” è dunque l’invito che i vescovi brasiliani rivolgono a tutti i cittadini, “indipendentemente da ciò che si crede o non si crede”. Maggiori dettagli sul programma dell’iniziativa e sul materiale disponibile verranno resi noti nel corso della settimana.

Vatican News Service – IP

16 giugno 2021, 12:01