Cerca

Vatican News

VNS – GHANA “Piantare 1 milione di alberi”: l'impegno dei vescovi per la salvaguardia del Creato

VNS – GHANA “Piantare 1 milione di alberi”: l'impegno dei vescovi per la salvaguardia del Creato

(VNS) – 9giu21 – Piantare un milione di alberi durante la stagione delle piogge di quest’anno: è l’impegno preso dalla Conferenza episcopale del Ghana (Gcbc) per celebrare la “Laudato si’”, l’Enciclica di Papa Francesco sulla cura della casa comune. Pubblicato nel 2015, il documento pontificio è stato al centro di uno speciale Anno celebrativo 2020-2021, promosso dal Dicastero per il Servizio dello sviluppo umano integrale e conclusosi il 25 maggio con il lancio ufficiale della Piattaforma di Iniziative Laudato Si’. Raggiungibile al sito web www.laudatosi.va, la Piattaforma si pone l’obiettivo di “riunire i principali partner ecclesiali attraverso diverse azioni ed eventi e diffondere ulteriormente il 'Vangelo della Creazione' attraverso un mandato missionario”. L’iniziativa dei vescovi ghanesi rientra, appunto, in questo contesto.

In un comunicato del 7 giugno a firma del loro presidente, l’Arcivescovo Philip Naameh, i presuli incoraggiano tutte le istituzioni della Chiesa cattolica nazionale, comprese le parrocchie, a prendere parte alla piantumazione di alberi, così da raggiungere l’obiettivo prefissato. Tale iniziativa, infatti, servirà ad “incrementare le azioni dei fedeli di fronte alle sfide ambientali”.

Al contempo, i presuli esortano a lavorare per “sviluppare un programma a lungo termine che segua le linee-guida dettate dalla Laudato si’ e che possa avere inizio nel 2022”. Il coordinamento di tale progetto e lo stanziamento delle risorse saranno affidati al Segretario nazionale cattolico che lavorerà fianco a fianco con i referenti di ogni singola diocesi del Paese, presentando poi un rapporto congiunto sui progressi raggiunti. “Tale relazione – sottolineano i vescovi – servirà come fonte di motivazione e di incoraggiamento per tutti coloro che vorranno piantare alberi nel Paese”. Inoltre, la Gcbc esorta gli altri gruppi religiosi del Ghana ad unirsi all’iniziativa di piantumazione, al fine di “assicurare la copertura forestale della nazione e promuovere la salvaguardia del Creato”.

Da ricordare che già il mese scorso, al termine della riunione annuale congiunta tra la Gcbc e il Consiglio della Chiese del Ghana (Ccg), svoltasi il 5 maggio ad Accra, i vescovi avevano manifestato apprezzamento per la campagna governativa “Green Ghana” che prevede la piantumazione di 5 milioni di alberi su tutto il territorio nazionale. Nello specifico, il Boosting Green Employment and Enterprise Opportunities in Ghana - (GrEEn) è un'azione quadriennale che mira, tra l’altro, a creare maggiori opportunità economiche e occupazionali per i giovani, le donne e i migranti di ritorno, promuovendo e sostenendo imprese sostenibili e verdi. Il progetto è attuato nell'ambito del Fondo fiduciario di emergenza dell'Unione europea per l'Africa.

Vatican News Service – IP

09 giugno 2021, 11:34