Cerca

Vatican News

VNS – PORTOGALLO-SPAGNA Incontro vescovi sulle sfide dalla comunicazione per Gmg 2023

VNS – PORTOGALLO-SPAGNA Incontro vescovi sulle sfide dalla comunicazione per Gmg 2023

(VNS) – 7giu23 – “Un’opportunità di dialogo”: così i vescovi di Portogallo e Spagna descrivono l’incontro, da oggi a mercoledì, incentrato sulle sfide della comunicazione per la Giornata mondiale della gioventù (Gmg), in programma a Lisbona, in Portogallo, nel 2023. “La crescente attesa del Portogallo per accogliere i giovani di tutto il mondo – informa una nota – e l’esperienza che la Spagna può offrire, dopo aver ospitato le Gmg di Santiago de Compostele nel 1989 e di Madrid nel 2011 saranno argomenti che stimoleranno la discussione tra i presuli dei due Paesi”. A rappresentare le rispettive Conferenze episcopali saranno le Commissioni per le comunicazioni sociali, presiedute da Monsignor João Lavrador per il Portogallo e da Monsignor José Maria Lorca per la Spagna. La riunione si concluderà il 9 giugno, alle ore 12.00, con una celebrazione eucaristica presso il Parque das Nações.

Da ricordare che Lisbona è la prima città del Portogallo ad ospitare una Gmg. Annunciata a gennaio 2019, al termine della precedente edizione di Panama, la Giornata si sarebbe dovuta tenere nel 2022, ma è stata posticipata di un anno a causa della pandemia da Covid-19. Il motto dell’evento, giunto alla 38.ma edizione, è “Maria si alzò e andò in fretta”, tratto dal Vangelo di Luca (1,39). Nel corso di questi mesi, intanto, sono stati presentati sia il logo che l’inno della Gmg: quest’ultimo, dal titolo "Há pressa no ar" ("C’è fretta nell’aria"), richiama direttamente al motto della e ruota attorno al "sì" di Maria e alla sua fretta di raggiungere la cugina Elisabetta.

Infine, è stato realizzato anche il Rosario ufficiale dell’incontro mondiale dei giovani che è disponibile in tre diversi modelli: si tratta di due versioni speciali, una in legno e l’altra in plastica riciclata al 100 per cento, entrambi composti dalla Croce della Gmg e dal motto scelto per l’evento. Il terzo modello del Rosario, invece, è quello standard in legno, con la Croce della Gmg. I Rosari sono stati assemblati a mano in una fabbrica di Fatima; per la prima fornitura di quello in plastica, sono stati riciclati circa 175mila tappi di bottiglie. Anche l’imballaggio è fatto di cartone riciclato e usa un linguaggio inclusivo – ovvero il Braille per i non vedenti e i simboli per chi ha difficoltà nella lettura – con lo scopo di rendere la Gmg davvero “un incontro di tutti per tutti”.

Vatican News Service – IP

07 giugno 2021, 13:38