Cerca

Vatican News

VNS – COLOMBIA Scontri sociali. La diocesi di Granada chiede di aprire canali di dialogo nella regione

VNS – COLOMBIA Scontri sociali. La diocesi di Granada chiede di aprire canali di dialogo nella regione

(VNS) – 15mag21 - La diocesi di Granada, in un comunicato, diffuso ieri sulla pagina web dell’Episcopato, ha riconosciuto il legittimo diritto costituzionale dei cittadini alle proteste pacifiche che si stanno svolgendo in diversi territori del Paese contro il progetto di riforma fiscale del governo, e allo stesso tempo ha respinto gli abusi da parte della forza pubblica e le espressioni di violenza scaturite durante le manifestazioni, sottolineando come essi  violino i diritti umani e non pomuovano la partecipazione alle proposte sociali.

 Il comunicato, firmato da monsignor José Figueroa Gómez, vescovo della diocesi, e da un gruppo di sacerdoti appartenenti alla stessa, richiama l’attenzione sul grave danno economico che le mobilitazioni stanno causando alla regione. “È evidente – si legge nel testo - che diversi settori della regione di Ariari sono colpiti, tra le altre cose, dalla perdita dei raccolti, dalla carenza di cibo, di forniture mediche, di carburante, di fattori di produzione agricola, e da limitazioni alla mobilità, circostanze che, alla fine, minano ulteriormente l'attuale situazione economica del territorio".

 La richiesta della diocesi alle organizzazioni sociali e ai promotori delle mobilitazioni nella regione di Ariari, è dunque quella di aprire urgentemente canali di dialogo sociale per affrontare immediatamente la situazione. A tal fine, fedele alla sua “missione profetica di difendere la vita, facilitare il dialogo e cercare il bene comune”,  la Chiesa, per concludere, si offre come canale, “con il proposito di costruire un ambiente di comunicazione assertiva e di accordo tra i diversi settori sociali, gli attori di governo e i protagonisti della mobilitazione sociale nel nostro territorio".

Vatican News Service - AP

15 maggio 2021, 11:13