Cerca

Vatican News

VNS – INDIA Gioia dei vescovi per il ministero di catechista istituito dal Papa

VNS – INDIA Gioia dei vescovi per il ministero di catechista istituito dal Papa

(VNS) – 14mag21 – È con gioia ed entusiasmo che la Chiesa cattolica indiana ha accolto l’istituzione, da parte di Papa Francesco, di un nuovo ministero laicale, quello di catechista. La decisione del Pontefice è stata resa nota l’11 maggio, con la pubblicazione del Motu proprio “Antiquum Ministerium” che si pone l’obiettivo di incoraggiare una maggiore partecipazione dei laici, sia uomini che donne, nella diffusione della fede cattolica. “Ringraziamo di tutto cuore il Santo Padre – afferma Monsignor Gerald John Mathias, vescovo di Lucknown, e membro della Commissione per i Laici della Conferenza episcopale indiana – Accogliamo con favore il suo gesto di riconoscimento dei catechisti che aiutano nell’evangelizzazione e nella diffusione del Vangelo”.

“I catechisti laici – continua il presule – sono coloro che effettivamente portano il primo messaggio del cristianesimo alla gente comune, prim’ancora del sacerdote e dei religiosi”. Istituire un ministero specifico per loro, dunque, significa “riconoscere il loro operato nella Chiesa, rinvigorirne le energie e donare loro una grande soddisfazione”. Gli fa eco padre Manikya Raju, segretario della Commissione per la Catechesi nell'Arcidiocesi di Delhi, il quale afferma che il nuovo ministero darà ai catechisti laici “una spinta morale” per portare avanti il loro arduo compito, soprattutto nelle zone più lontane, più difficili da raggiungere per quanto riguarda i trasporti, la lingua e la cultura. Là dove i sacerdoti o i religiosi trovano difficoltà logistiche, infatti, subentrano i catechisti laici locali, radicati nel territorio.

Infine, la testimonianza di Sanjay Tirkey, catechista dell'Arcidiocesi di Ranchi: “Il nostro non è un lavoro facile – spiega – In alcuni luoghi, i catechisti affrontano anche reazioni ostili da parte di alcune persone e molti sono stati addirittura uccisi per la loro fede". "Ma essere un catechista laico – conclude - è una vocazione che viene da Dio: un lavoro impegnativo, ma ricco di soddisfazioni”.

Vatican News Service – IP

14 maggio 2021, 16:36