Vatican News

VNS – STATI UNITI Cordoglio e preghiera dei vescovi per conflitto tra israeliani e palestinesi

VNS – STATI UNITI Cordoglio e preghiera dei vescovi per conflitto tra israeliani e palestinesi

(VNS) – 14mag21 – Divampa da giorni il conflitto tra Israele e Striscia di Gaza, con violenze che si sono intensificate a Gerusalemme. Per questo, la Conferenza episcopale degli Stati Uniti (Usccb), attraverso il Comitato dei vescovi per la Giustizia internazionale e la pace, esprime il suo cordoglio e invita alla preghiera. “Siamo molto rattristati dell’accaduto – scrive in una dichiarazione Monsignor David J. Malloy, presidente del Comitato – È un ciclo di violenze contro il quale ci siamo pronunciati molte volte. Con grande amore in Cristo Gesù, rimaniamo sempre vicini alla popolazione della Terra Santa, finché la pace di Dio non regnerà nella sua pienezza, per sempre”. Rivolgendosi, poi, a tutte le parti in causa, il presule le esorta a “cessare la violenza” perché “la mutilazione e l’uccisione del prossimo servono solo a demonizzare l’avversario ed alimentare divisioni e distruzioni”. “Basta con gli scontri – aggiunge Monsignor Malloy, rilanciando l’appello di Papa Francesco al Regina Coeli di domenica scorsa – La violenza genera violenza”.

Al contempo, l’Usccb ricorda di aver “a lungo chiesto di sostenere lo status quo dei Luoghi Santi, compreso il complesso di Al-Aqsa, punto di gran parte delle violenze di queste settimane”. Di qui, il richiamo dei presuli alla “necessità di aderire al diritto internazionale nella risoluzione di queste controversie”, in base “alla legge morale, ai diritti delle nazioni e alla pari dignità di ogni popolo”. Quindi, i vescovi statunitensi uniscono la loro voce a quella del Pontefice e di altri rappresentanti cristiani che “hanno chiesto alla comunità internazionale di intervenire per promuovere una pace giusta nella Città Santa”. In particolare, i presuli offrono preghiere “per tutti coloro che legittimamente chiamano la Terra Santa ‘casa’, poiché è attraverso di loro che verrà una pace duratura”. “Che ai principali avversari in questo conflitto – conclude la dichiarazione - sia data la guida, la forza e il coraggio che solo dall'Alto viene per costruire la fiducia in mezzo a coloro che sono desiderosi di belligeranza”.

Vatican News Service – IP

14 maggio 2021, 14:48