Cerca

Vatican News

VNS – ITALIA “Al lavoro 4.0”, progetto di Caritas Ambrosiana per aiutare i giovani

VNS – ITALIA “Al lavoro 4.0”, progetto di Caritas Ambrosiana per aiutare i giovani

(VNS) – 13mag21 – Si chiama “Al lavoro 4.0” il progetto formativo per i giovani attivato dal “Fondo diamo lavoro” della diocesi di Milano e portato avanti dalla Caritas Ambrosiana, insieme alla Fondazione San Carlo e alla società “Digital360”. Nello specifico, si tratta di un corso di formazione destinato ai ragazzi tra i 18 e i 25 anni che non lavorano, né studiano, con l’obiettivo di fornire loro le competenze digitali necessarie per inserirsi nelle imprese manifatturiere più avanzate. Iniziato il 10 maggio, il programma prevede cinque mesi di lezioni, seguiti da un tirocinio di tre mesi in alcune aziende del territorio. Al momento, la classe è composta da 15 studenti, 8 italiani e 7 stranieri, con un’età media di 21 anni, che stanno apprendendo nozioni di fondamento di impresa, innovazione digitale, tecnologia meccanica, logistica di fabbrica e controllo di qualità. Tutte conoscenze che potranno poi mettere in pratica durante il tirocinio in azienda.

L’obiettivo finale del corso – informa una nota della Caritas Ambrosiana - è l’inserimento dei giovani nelle aziende dell’industria manifatturiera con diversi profili. Ad esempio, addetto al montaggio e procedure di qualità, addetto alle lavorazioni meccaniche, operatore controllo qualità e misure, addetto logistica interna”.  “I ragazzi sono tra le categorie che hanno pagato il prezzo maggiore a questa crisi”, provocata dalla pandemia da Covid-19, “ma è dal loro successo che dipende il nostro futuro– afferma Luciano Gualzetti, direttore di Caritas Ambrosiana - Ecco perché è importante offrire opportunità reali a tutti”.

Al progetto, ha contribuito anche “Pc4U”, l’associazione no profit creata da quattro liceali milanesi che ha messo a disposizione degli allievi i pc necessari a seguire le lezioni. In tal modo, l’associazione ha portato avanti la sua missione, ovvero donare a studenti bisognosi dispositivi usati e ricondizionati, raccolti da organizzazioni e privati.

Vatican News Service – IP

13 maggio 2021, 13:29