Cerca

Vatican News

Roaco, al via la plenaria: focus su Terra Santa e Medio Oriente

Iniziano oggi pomeriggio fino al 24 giugno, presso la Casa Bonus Pastor, i lavori in presenza dell'organismo di aiuto alle Chiese orientali. In programma interventi di monsignor Pizzaballa e padre Patton, del cardinale Zenari e dei rappresentanti pontifici di Paesi che continuano a soffrire le conseguenze della violenza e della instabilità

VATICAN NEWS

Si aprirà con una preghiera alla Vergine Maria per i Paesi che continuano a soffrire le conseguenze di violenza, pandemia, instabilità sociale e politica, la 94sima Assemblea plenaria della Roaco (Riunione delle Opere per l’Aiuto delle Chiese orientali), al via oggi fino a giovedì 24 giugno. Numerosi ospiti provenienti da Medio Oriente e Africa, Paesi di competenza dell’organismo - che nel 2018 ha celebrato il 50° della fondazione -, prenderanno parte ai lavori che si svolgeranno in presenza presso la Casa Bonus Pastor di Roma.

Una preghiera per le terre in sofferenza 

Come informa la Congregazione per le Chiese Orientali, il primo appuntamento è previsto per oggi pomeriggio, alle 16, con lo Steering Committee. Domani, martedì 22 giugno, alle 8.30, il cardinale Leonardo Sandri, prefetto delle Chiese Orientali e presidente della Roaco, presiederà la celebrazione inaugurale durante la quale si pregherà anche per tutti i benefattori vivi e defunti, “affidando al Signore e all’intercessione della Tutta Santa Madre di Dio lo svolgimento delle sessioni in programma” e in particolare le terre “che continuano a soffrire le conseguenze della violenza, dell’instabilità sociale e politica aggravate dal perdurare della pandemia”.

Focus sulla Terra Santa

Nella prima sessione ci si soffermerà sulla situazione in Terra Santa, attraverso i contributi del patriarca di Gerusalemme dei Latini, Pierbattista Pizzaballa, del custode e guardiano del Monte Sion, padre Francesco Patton, e del vice-cancelliere della Bethlehem University, padre Peter Bray. Saranno inoltre condivise le informazioni relative alla Colletta Pro Terra Sancta del 2020. Nella sessione pomeridiana di domani, lo sguardo si sposterà su Etiopia, Armenia e Georgia, grazie alla presenza e alle relazioni dei rispettivi nunzi apostolici, monsignor Antoine Camilleri e monsignor José Avelino Bettencourt.

Una riflessione sulla situazione in Medio Oriente

La mattina di mercoledì 23 si terrà invece un momento di riflessione sulla situazione dell’intero Medio Oriente, attraverso gli interventi del segretario per i Rapporti con gli Stati, monsignor Richard Gallagher e dei rappresentanti pontifici in Siria, il cardinale Mario Zenari; in Libano, monsignor Joseph Spiteri; in Iraq, monsignor Mitja Leskovar. Oltre ai relatori, parteciperanno alla plenaria i Rappresentanti delle Agenzie cattoliche che fanno parte della Roaco, gli officiali della Congregazione per le Chiese Orientali e i rappresentanti della Sezione per i Rapporti con gli Stati della Segreteria di Stato e di alcuni Dicasteri interessati.

21 giugno 2021, 10:40