Cerca

Vatican News
Hebdomada papae - notiziario in latino Hebdomada papae - notiziario in latino 

Hebdomada Papae: il Gr in latino del 29 maggio

Le notizie vaticane in lingua latina, con traduzione in italiano, anche in onda ogni domenica alle 17.30. Il sommario di oggi con la conclusione dell’anno Laudato si' e il lancio di un programma di sette anni per promuovere una coscienza ecologica integrale in tutta la Chiesa. Poi l’udienza generale dedicata dal Papa al mistero della preghiera e infine la visita di Francesco ai media vaticani in occasione dei 160 anni de L'Osservatore Romano e dei 90 anni della Radio Vaticana

                                                               “HEBDÓMADA PAPAE”
                                                    Notítiae Vaticánae Latíne rédditae
                            Die undetricésimo mensis Maii anno bis millésimo vicésimo primo

(TÍTULI)
Anno Laudato si’ exeúnte, septennále consílium expósuit Summus Póntifex Francíscus, quod oecológicam consciéntiam íntegram cuncta in Ecclésia provéheret.
In sua catechési Audiéntiae Generális diéi Mercúrii, Póntifex precatiónis mystérium fúnditus tractávit, cum Deo necessitúdinem éxplicans quiddam non esse mágicum, at utíque fídei vínculum.
Annálibus est referéndus evéntus Summi Pontíficis, qui invísit communicatiónis instrumentórum sedem Vaticánam, centum sexagínta ab Osservatore Romano cóndito ac nonagínta a radiophónio Vaticáno constitúto annis elápsis.

Salútem plúrimam ómnibus vobis auscultántibus dicit Philíppus Herrera-Espaliat et felíciter vobis audiéntibus núntios Latína lingua prolátos.

(NOTÍTIAE PRAECÍPUAE)
Anno Laudato si’ ad finem addúcto, quem constítuit Francíscus Papa, novum tempus incohátur quo oecológica consciéntia íntegra fúnditus tractátur. Hoc optat Summus Póntifex, qui animósum ecclesiále consílium íniit. Catharína Agorelius réttulit:

Post annum Lítteris encýclicis Laudato si’ diffundéndis dicátum, tum státuit Póntifex consequéntibus septem annis opus cuncta in Ecclésia iri prodúctum, ut omnes nos ad oecológicam conversiónem pervenirémus. Sic Póntifex “Incéptum Laudato si” édidit, id est operándi iter, quod díriget famílias, paroécias, educatiónis institutiónes, inter álias consociatiónes, ut vivéndi suscipiátur modus qui sustinéri potest. Inter constitúta a Summo Pontífice propósita haec annumerántur: Terrae clamánti et Paupéribus respondeátur, oeconómia oecológica suscipiátur, simplex vivéndi modus adhibeátur atque institútio spiritalitásque item oecológica promoveátur.

In hebdomadáli catechési Francíscus Papa árduam quaestiónem est aggréssus quare quibúsdam in occasiónibus Deus nostris supplicatiónis precatiónibus, pro nostra voluntáte, non respóndeat, étiam cum bona persequántur. Márius Galgano collégit:

Rursus de precatióne christiána disséruit Summus Póntifex, quod arguméntum tractávit in Audiéntia Generáli diéi Mercúrii. Ipse interrogatiónem réttulit quam complúres cotídie ádmovent: “Cur Deus nostras deprecatiónes haud semper áudit?”. Hinc Francíscus invitávit ad ingrediéndam Dei agéndi viam, atque intellégere debémus cum Eo necessitúdinem fide inníti non utíque mágiae actu. Evangélia considerántes, animadvértimus verum esse haud semper Iesum prótinus respóndere, qui áutem nos compúlit ut secum una procedámus. Ítaque precátio effícere non debet ut Dei consília commuténtur, sed própria convérsio requirátur ad eius consília recipiénda eiúsque voluntátem amplecténdam.

(NOTÍTIAE BREVÍSSIMAE)
Annálibus est referéndus evéntus Summi Pontíficis, qui primo his octo Pontificátus annis invísit communicatiónis instrumentórum sedem Vaticánam. Centum sexagínta ab Osservatore Romano cóndito ac nonagínta a radiophónio Vaticáno constitúto annis elápsis, Póntifex operáriis grátias egit atque ut salutárius in dies efficerétur eórum opus, eos invitávit ad atténtius auditóres considerándos ac lectóres.
Finis fit húius editiónis, conveniémus, Dei suffragánte voluntáte, íterum próxima hebdómada.

Ascolta il notiziario del 29 maggio

                                                                “HEBDOMADA PAPAE”
                                                     Notitiae Vaticanae Latine redditae
                                                                    29 maggio 2021

(TITOLI)

Alla conclusione dell'anno Laudato si', Papa Francesco ha presentato un programma settennale dedicato alla promozione di una coscienza ecologica integrale in tutta la Chiesa.
Nella sua catechesi durante l’udienza generale di mercoledì, il Pontefice ha approfondito il mistero della preghiera, avvertendo che la relazione con Dio non è qualcosa di magico bensì un rapporto di fede.
Storica visita del Santo Padre nel cuore dei media vaticani in occasione dei 160 anni de L'Osservatore Romano e dei 90 anni della Radio Vaticana.

Un cordiale bentrovati da Felipe Herrera-Espaliat per questa nuova edizione del notiziario in lingua latina.

(SERVIZI)

Dopo la chiusura dell'Anno Laudato si' indetto da Papa Francesco inizia un nuovo periodo di approfondimento di una coscienza ecologica integrale. Questo è il desiderio del Santo Padre, che ha lanciato un energico progetto ecclesiale. Il servizio è di Katarina Agorelius:

Dopo un anno dedicato alla diffusione dei contenuti della sua enciclica Laudato si', ora il Pontefice ha stabilito che nei prossimi sette anni si continuerà a lavorare in tutta la Chiesa affinché tutti noi viviamo una conversione ecologica. Così il Papa ha lanciato la "Piattaforma Laudato si'", un percorso operativo che guiderà famiglie, parrocchie, istituzioni educative ed associazioni ad assumere uno stile di vita sostenibile. Tra gli obiettivi fissati dal Santo Padre ci sono: rispondere al grido della Terra e dei poveri, incoraggiare un'economia ecologica, adottare uno stile di vita semplice e promuovere l'educazione e la spiritualità ecologica.

Nella sua catechesi settimanale, Papa Francesco ha affrontato la difficile domanda del perché in certi momenti Dio non risponde come vorremmo alle nostre preghiere di supplica, anche quando hanno un buon fine. Sentiamo Mario Galgano:

Ancora una volta il Papa ha affrontato il tema della preghiera cristiana, e lo ha fatto durante l'udienza generale del mercoledì. Il Santo Padre ha sollevato una domanda che molti si pongono nella loro vita quotidiana: "Perché Dio non ascolta sempre le nostre preghiere?”. A partire da questa domanda, Francesco ci ha invitato ad entrare nella dinamica di Dio, comprendendo che il rapporto con lui è basato sulla fede e non è un atto di magia. Guardando i Vangeli, vediamo come è vero che Gesù non sempre risponde immediatamente, ma ci invita a fare un percorso con lui. Quindi la preghiera non deve cercare di convertire i piani di Dio ma piuttosto deve chiedere la nostra conversione per accettare i suoi piani e abbracciare la sua volontà.

(NOTIZIE)

In un evento storico, Papa Francesco ha visitato la sede dei media vaticani per la prima volta nei suoi otto anni di pontificato. Nel 160° anniversario della prima edizione de L'Osservatore Romano e nei 90 anni della Radio Vaticana, il Pontefice ha ringraziato i lavoratori e, per migliorare ogni giorno il loro servizio, li ha invitati ad essere attenti ai loro lettori e ascoltatori.

Questo è tutto per questa edizione, alla prossima settimana se Dio vuole.

29 maggio 2021, 12:40