Cerca

Vatican News
Notiziario in latino Notiziario in latino 

Hebdomada Papae: il Gr in latino del 10 aprile

Le notizie vaticane in lingua latina, con traduzione in italiano, anche in onda ogni domenica alle 17.30. Il sommario di oggi: Papa Francesco in un tweet per la Giornata Mondiale della Salute ricorda che i vaccini sono essenziali nella lotta contro la pandemia. Nell’Urbi et Orbi della Domenica di Pasqua l’appello a vincere la mentalità della guerra e infine l’intenzione di preghiera del mese di aprile dedicato a chi rischia la vita per difendere i diritti fondamentali

“HEBDOMADA PAPAE”

Notitiae Vaticanae Latine redditae

Die 10 (décimo) mensis Aprílis anno 2021

(bis millésimo uno et vicésimo)

 

(TITULI)

Francíscus Papa: vaccína instruménta sunt necessária ad pestiléntiam depelléndam

Summus Póntifex Urbi et Orbi benedictiónem impértiens hoc planum facit: Paschális núntius ad belli spéciem deléndam ádiuvet

Idem Póntifex: pro iis orémus qui vitam in discrímen addúcunt praecípua iura defensúri.

Salútem plúrimam ómnibus vobis auscultántibus dicit Márius Galgano et bene felicitérque sit vobis audiéntibus núntios Latína língua prolátos.

Ascolta il radiogiornale in latino

(NOTITIAE PRAECIPUAE)

Summus Póntifex, interveniénte Die Mundiáli Sanitátis, recordátur una simul tantum “terrárum orbem aequiórem aedificári posse”. Refert Rosárius Tronnolóne.

“Omnes, in prímis infirmióres hómines, praesidio índigent. Coniúnctim solúmmodo aequiórem saniorémque terrárum orbem aedificáre póssumus. Vocámur cuncti ad pestiléntiam depelléndam et vaccína necessária sunt instruménta húius certáminis”. Hoc in quodam brevilóquio scríbit Póntifex, interveniénte Die Mundiáli Sanitátis, cúius hoc anno est arguméntum: “Iústior saniórque terrárum orbis aedificándus”. Quae Díes a Natiónibus Unítis anno millésimo nongentésimo duodequinquagésimo  constitúta illuc vertit ut consciéntia de quaestiónibus urgentióribus maximísque, quae ad sanitatem áttinent, augeátur.

 

***

Francíscus post Missam celebrátam in Sollemnitáte Pascháli translatíciam benedictiónem impertívit. Suo in núntio de religiósa libertáte et advérsus nímia bella et violéntias elátius est locútus, “quae adhuc sunt in terrárum orbe”. Compósuit Olga Sakun.

Suo in núntio ex Cáthedrae Altári Petriánae Basílicae transmísso, priúsquam Benedíctio Urbi et Orbi, áddita plenária indulgéntia, impertiátur, Póntifex viam demónstrat ut nostrórum diérum difficultátes dissolvántur, a quíbus nos expédiunt Christi resuscitáti vúlnera; quíque étiam cohortátur ut audácter “vincátur” ea quae appellátur “belli mens”. Ardéntia fuérunt Pontíficis verba qui enim osténdit quómodo Páschatis núntius loquátur non de “spíritu”, sed de hómine carne et óssibus indúto, quippe de Iesu qui resuscitátus “vúlnera fert in mánibus, pédibus ac látere conspícua” ita ut, “quísquis grávia in córpore ac spíritu pátitur, is in has plagas confúgere possit ac per eas spei grátiam recípere, sine fallácia.

(NOTITIAE BREVISSIMAE)

In televisífico núntio, precatiónem demonstránte de Apríli mense, Francíscus mentem inténdit in cuiúsvis persónae dignitátem. Ipse de illis cógitat qui eándem deféndunt in  dominátibus, tyránnicis regimínibus vel in populári império in discrímine versánte.

In audiéntia generáli finem catechési impónens, Franciscus illos mémorat qui in meridionali-orientali Asiae regióne ob máximas procéllas vitam amisérunt, quae ex sábato die loca illa occupárunt. Plus quam centum hómines interiérunt, sed númerus mortuórum augéri potest ob túrbinem qui in Indonésiam Orientálem ac Timóriam Orientálem cum máximis ímbribus invasit, unde flúmina super ripas sunt effúsa, terra cécidit et eluviónes evenérunt.

Finis fit húius editiónis, conveniémus íterum próxima hebdómada.

 

HEBDOMADA PAPAE”

Notitiae Vaticanae Latine redditae

10 aprile 2021

 

(TITOLI)

Papa Francesco: i vaccini sono uno strumento essenziale nella lotta contro la pandemia

Francesco all’Urbi et Orbi: l’annuncio di Pasqua aiuti a vincere la mentalità della guerra

Il Papa: preghiamo per chi rischia la vita per difendere i diritti fondamentali

 

Un cordiale buongiorno a tutti voi da Mario Galgano e bentrovati a questa edizione del notiziario in lingua latina.

(SERVIZI)

Il Papa, in occasione della Giornata Mondiale della Salute, ricorda che solo insieme è possibile "costruire un mondo più giusto". Ce ne parla Rosario Tronnolone.

"Tutti, soprattutto le persone più fragili, hanno bisogno di assistenza. Solo insieme possiamo costruire un mondo più giusto e più sano. Tutti siamo chiamati a combattere la pandemia e i vaccini costituiscono uno strumento essenziale per questa lotta". È quanto scrive il Pontefice in un tweet in occasione della Giornata Mondiale della Salute incentrata quest'anno sul tema: “Costruire un mondo più giusto e più sano”. Istituita dalle Nazioni Unite nel 1948, questa Giornata ha come obbiettivo quello di accrescere la consapevolezza su questioni di grande urgenza e priorità nel mondo della salute.

***

Dopo la Messa Papa Francesco ha impartito la tradizionale benedizione del giorno di Pasqua. Nel suo messaggio un forte appello alla libertà di religione e contro le troppe guerre e violenze che “ancora ci sono nel mondo”. Il servizio di Olga Sakun.

Nel suo Messaggio dall'Altare della Cattedra nella Basilica di San Pietro rivolto prima di impartire la Benedizione Urbi et Orbi con l'indulgenza plenaria, il Papa indica la via per uscire dalle difficoltà dei nostri giorni: quella di poter essere sanati dalle piaghe di Cristo risorto, esortando anche, con forza, a “vincere” quella che chiama “la mentalità della guerra”. Intense le parole del Papa che rimarca, infatti, come l’annuncio di Pasqua non parli di “fantasmi” ma di un uomo in carne e ossa, Gesù che risorto “porta impresse le piaghe delle mani, dei piedi e del costato” così che “chiunque soffre una dura prova, nel corpo e nello spirito, può trovare rifugio in queste piaghe, ricevere attraverso di esse la grazia della speranza che non delude”.

(NEWS)

Nel Video con l’intenzione di preghiera per il mese di aprile, Francesco punta l’attenzione sulla dignità di ogni persona. Il suo pensiero va a quanti la difendono nelle dittature, nei regimi autoritari e persino nelle democrazie in crisi.

10 aprile 2021, 12:40