Vatican News
Famiglia Famiglia  (©Rawpixel.com - stock.adobe.com)

Anniversario Amoris Laetitia, padre Mello: una lettera d'amore del Papa alla famiglia

Proseguono le iniziative per ricordare i cinque anni dalla pubblicazione dell'Esortazione Apostolica di Francesco. Ai nostri microfoni il segretario del Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita: un testo che va nel concreto della centralità della famiglia nella società e nella Chiesa

Michele Raviart - Città del Vaticano

Firmata il 19 marzo 2016 e pubblicata l’8 aprile dello stesso anno, l’Esortazione Apostolica Amoris Laetitia sull’amore nella famiglia è il frutto delle riflessioni del Papa e dei vescovi della Chiesa attraverso due sinodi, quello del 2014, straordinario sulle “sfide pastorali della famiglia nel contesto dell’Evangelizzazione” e quello ordinario del 2015 sulla “vocazione e la missione della famiglia nella Chiesa e nel mondo contemporaneo”.  Il quinto anniversario dalla pubblicazione è perciò un’occasione per fare il punto sulla portata di questo importante documento pontificio e sulle iniziative previste per quest’anno, come spiega padre Alexandre Awi Mello, segretario del Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita intervenuto alla trasmissione “Radio Vaticana con Voi”.

Ascolta l'intervista a padre Alexandre Awi Mello

R. - Dopo Evangelii gaudium, che è il "programma" del pontificato di Papa Francesco, il primo grande tema che il Papa ha voluto affrontare è stato proprio la famiglia. Ha convocato due Sinodi per poter riflettere a fondo su questo tema e proporre dei cammini pastorali concreti. Fin dall'inizio il Papa era molto consapevole della centralità della famiglia nella società e per la Chiesa. La famiglia che accoglie la vita, che educa le generazioni, che ci trasmette, la fede, i valori, che costruisce la società dall'interno. Perciò è stato così importante fin dall'inizio riflettere con i vescovi di tutto il mondo su questo tema che ha avuto sempre un posto centrale nel suo pontificato. Adesso il quinto anniversario è un'opportunità di mettere nuovamente al centro dell'attenzione pastorale della Chiesa la famiglia.

Padre Alexandre Awi Mello, segretario Dicastero Laici, Famiglia e Vita
Padre Alexandre Awi Mello, segretario Dicastero Laici, Famiglia e Vita

Sulla base della sua esperienza e del lavoro del Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita, come è stato accolto nei vari Paesi e soprattutto nelle famiglie cattoliche nel mondo questo documento, anche praticamente?

R. - La ricezione di Amoris Laetitia è stata molto diversa in tutto il mondo. Molte diocesi e conferenze episcopali l'hanno accolta immediatamente molto bene. Hanno adattato i loro programmi di pastorale, si sono lasciati guidare dalle sue intuizioni e raccomandazioni. A tri in verità meno e in molti luoghi ci si è concentrati principalmente sul capitolo VIII sulle fragilità della famiglia. In ogni caso è vero che molte famiglie la conoscono, però certamente è sconosciuta anche da tante altre famiglie. Ed è un peccato perché questo è proprio un tesoro per le famiglie. Le parole del Papa raccolgono tutta la riflessione di più di due anni che la Chiesa e tutti i vescovi, partendo delle conferenze episcopali. Alla fine il Papa ha scritto una lettera d'amore alle famiglie, perciò il quinto anniversario della pubblicazione è una bella occasione per "tirare fuori dal cassetto" questa lettera d'amore, rileggerla, riprendere i suoi consigli pratici, perché il Papa è molto pratico come è sua abitudine. Va nel dettaglio della vita famigliare: come coltivare l'amore e nel concreto delle difficoltà, dei problemi, della sofferenza delle famiglie. Applicare anche la riflessione pastorale di questa esortazione apostolica è una bella opportunità, direi.


Proprio per non dimenticare, anzi per rilanciare questo documento è stato istituito in occasione della solennità di San Giuseppe l'anno della famiglia "Amoris Laetitia" e penso anche al progetto che sta portando avanti il Dicastero dei laici con Vatican News e il Dicastero della comunicazione, in cui ogni mese per 10 puntate ci sarà un video con le riflessioni del Papa e le testimonianze delle famiglie di ogni parte del mondo...

R. - È un progetto molto ampio e noi come Dicastero per i Laici avremo altre iniziative come questa, molto bella, della serie di video sulla famiglia. Insieme ai video che saranno pubblicati ogni mese ci sarà anche un sussidio per il lavoro pastorale nelle famiglie e dunque si potrà lavorare insieme in coppia, in famiglia anche nelle parrocchie, nei gruppi con altre coppie. Dunque è davvero un sussidio molto adatto per applicare e conoscere meglio l'esortazione, a partire delle parole del Papa e anche delle testimonianze delle famiglie, però ci saranno anche altre iniziative... C'è la giornata mondiale per i nonni e gli anziani che ci sarà la quarta domenica di luglio, vicino alla festa dei nonni di Gesù San Gioacchino e Sant'Anna e altre iniziative come per esempio un forum che avremo quest'anno con i responsabili della pastorale famigliare di tutto il mondo e anche dodici percorsi che vogliamo proporre alle famiglie per attuare l'Amoris Laetitia. Tutto questo programma, si può trovare nel nostro sito  www.amorislaetitia.va. In questo senso anche le conferenze episcopali, le parrocchie, le diocesi sono invitate a prendere delle iniziative, quindi non è che noi faremo tutto. Semplicemente qui ci sono alcune risorse che vogliamo mettere a disposizione per approfondire questa esortazione apostolica. Sicuramente la cosa più importante accadrà in ogni diocesi, in ogni parrocchia. Il richiamo è alle famiglie e a motivare anche i parroci e i loro vescovi a prendere queste opportunità che il Papa ci dà di rileggere riscoprire la bellezza di questa esortazione apostolica.

09 aprile 2021, 08:00