Vatican News
Basilica San Pietro Basilica San Pietro 

Monsignor Giordana termina l’incarico alla Fabbrica di San Pietro

Dopo nove mesi di lavoro, si conclude il compito del commissario speciale nominato dal Papa per il processo di rinnovamento dell'ente vaticano. Il nuovo Statuto redatto dalla Commissione verrà attuato dall'arciprete della Basilica petrina, il cardinale Mauro Gambetti

La Sala Stampa della Santa Sede ha comunicato oggi che con la promulgazione dello Statuto della Fabbrica di San Pietro, "si è concluso l’incarico del Commissario straordinario dell'arcivescovo Mario Giordana, nunzio apostolico, e della Commissione che lo ha assistito in questo compito". Papa Francesco, in seguito al Motu Proprio ‘Sulla trasparenza, controllo e concorrenza nelle procedure di aggiudicazione dei contratti pubblici della Santa Sede e dello Stato della Città del Vaticano’, aveva provveduto nel giugno 2020 alla nomina di monsignor Giordana affidandogli il compito di “aggiornare gli Statuti, fare chiarezza sull’amministrazione e riorganizzare gli uffici amministrativo e tecnico della Fabbrica”, un incarico portato a termine nell'arco di nove mesi.

La Fabbrica di San Pietro è l’ente che si occupa della gestione dell’insieme delle opere necessarie per la realizzazione edile e artistica della Basilica di San Pietro in Vaticano. Alla Fabbrica è affidata la gestione della più grande chiesa del mondo e delle strutture sul territorio adiacente di sua pertinenza. "L’applicazione del nuovo Statuto - precisa la nota della Sala Stampa - spetterà al cardinale Mauro Gambetti, che inizierà il suo incarico di Arciprete della Basilica a partire da questa Settimana Santa". Lo scorso 20 febbraio, il Papa aveva scelto per questo incarico il porporato francescano, già custode generale del Sacro Convento di Assisi.

29 marzo 2021, 15:54