Cerca

Vatican News
Il nuovo direttivo dell'Ebu per il biennio 2021-22 Il nuovo direttivo dell'Ebu per il biennio 2021-22 

Ebu: eletti i nove membri dell’esecutivo per il biennio 2021-22

Nel board anche il vicedirettore della Direzione Affari generali del Dicastero per la Comunicazione, Giacomo Ghisani, in qualità di rappresentante legale della Radio Vaticana L’Ebu compie quest’anno 70 anni e riunisce le maggiori emittenti del servizio pubblico in Europa e nel mondo.

Michele Raviart – Città del Vaticano

L’European Broadcasting Union, la maggiore associazione mondiale dei media di servizio pubblico, ha rinnovato il board esecutivo che nei prossimi due anni affiancherà la neopresidente Delphine Ernotte Cunci di France Télévisions e il vicepresidente Petr Dvořák di Czech TV alla guida dell’ente.

I nuovi vertici

Tra i nove membri è stato confermato per un secondo mandato il vicedirettore della Direzione Affari generali del nostro Dicastero, Giacomo Ghisani, in qualità di rappresentante legale della Radio Vaticana. "Ritengo che questa decisione sia un riconoscimento del lavoro svolto dalla Radio Vaticana, che è membro fondatore dell'EBU”, ha commentato, e “che con le proprie trasmissioni realizza un vero servizio pubblico a favore delle comunità e del bene comune che in questo tempo di pandemia è particolarmente prezioso". Gli altri, eletti dall’85.ma assemblea generale dell’Ebu, sono Thomas Bellut, direttore generale di ZDF (Germania), Cilla Benkö, direttore generale della SR (Svezia), Marcello Foa presidente della Rai, Monika Garbačiauskaitė-Budrienė, di LRT (Lituania), Sebastian Sergei Parker, vicedirettore generale di Channel One (Russia). Gonçalo Reis, presidente e Ceo di RTP (Portogallo), Fran Unsworth, Director News e attualità della BBC e Alexander Wrabetz, direttore generale dell’austriaca ORF.

Competenza e diversità geografica

“Sono lieta di aver potuto riunire una così grande quantità di competenze ed esperienze e di aver potuto mantenere l'equilibrio della diversità geografica, economica e culturale dei membri dell'EBU nella composizione del nuovo Consiglio Direttivo”, ha commentato la presidente Ernotte Cunci, “per la prima volta, sono anche orgogliosa di includere 3 donne nel consiglio di amministrazione". Il nuovo Board entrerà in carica il primo gennaio 2021 e terminerà il suo mandato a fine dicembre 2022.

L’Ebu raggiunge 1 miliardo di persone nel mondo

Fanno parte di EBU – giunta al traguardo dei 70 anni e maggiore associazione mondiale dei media di servizio pubblico (PSM) – 115 emittenti in 56 paesi, con altri 34 associati in Asia, Africa, Australia e Americhe. Il pubblico che segue i programmi EBU supera il miliardo di persone in tutto il mondo, con trasmissioni in più di 160 lingue. La Radio Vaticana, come ricordato, ne è membro fondatore dal 1950.

04 dicembre 2020, 18:22