Cerca

Vatican News

La Libreria Editrice Vaticana rafforza la presenza nel digitale

Un nuovo sito Internet per migliorare la relazione con il proprio pubblico, facilitando la ricerca dei volumi anche attraverso il racconto delle iniziative editoriali

Eugenio Bonanata – Città del Vaticano

On line il nuovo sito della casa editrice del Papa. Un progetto che, oltre al rinnovamento della veste grafica, ha previsto anche l’aggiunta di alcune funzioni per approfondire il dialogo con i lettori. “Si tratta di un sito editoriale e di comunicazione”, precisa il responsabile editoriale della Libreria Editrice Vaticana (LEV), fra Giulio Cesareo, elencando gli strumenti gli scelti per alimentare la relazione con il proprio pubblico. “Tra questi – afferma – ci sono anticipazioni esclusive, video interviste con gli autori e resoconti delle presentazioni dei volumi”.

Ascolta l'intervista integrale a fra Giulio cesareo

La narrazione

Nell’elenco c’è anche la newsletter periodica, altro strumento funzionale per un player che vuole porsi come agenzia culturale nell’ambiente digitale. “L’obiettivo – aggiunge il francescano – è consentire a tutti di avvicinarsi a questo areopago di riflessione della Chiesa che viene affidato a noi per la sua diffusione”. L’apertura del sito è dedicata alla sezione video, con clip legate ai libri realizzate da Vatican News. E poi c’è la presentazione del catalogo, suddiviso in quattro sezioni - Papa, Vaticano, Chiesa e Mondo - in sintonia con la linea editoriale del Dicastero per la Comunicazione della Santa Sede.

Un sistema intuitivo

Il punto chiave è la semplificazione del sistema di ricerca, attraverso l’apposito bottone. “È   abbastanza intuitivo ritrovare un volume – dice fra Giulio – non c’è bisogno di ricordare le parole esatte, basta digitare il nome dell’autore o l’argomento”. E l’acquisto? “Nonostante il sito abbia non abbia una vocazione puramente commerciale – avverte il responsabile della LEV –  è possibile anche quello. Ogni volta che si seleziona un volume c’è un pulsante che rinvia automaticamente ad una delle più diffuse piattaforme digitali di acquisto”.

Il futuro

La chiacchierata è anche l’occasione per riflettere su alcune questioni di carattere generale, a cominciare dagli effetti della pandemia sul comparto editoria. “Durante la fase acuta – afferma – la domanda di testi in formato digitale sul tema dell’emergenza è certamente cresciuta, sebbene con l’arrivo dell’estate ci sia stata un’inversione di tendenza dovuta probabilmente al desiderio di evasione e all’allentamento delle misure di sicurezza”.

La pandemia

Nei mesi scorsi, al pari di altri editori, anche la LEV ha messo alcuni titoli a disposizione gratuita degli utenti. “Inoltre – ricorda il responsabile – abbiamo realizzato alcune pubblicazioni mirate. La più conosciuta è certamente ‘Forti nella tribolazione’, che raccoglie tutti gli interventi del Papa in quel periodo più alcune preghiere della tradizione cristiana sulle difficoltà che l’umanità ha dovuto affrontare in passato”. L’altro titolo è ‘La vita dopo la pandemia’, con una selezione dei testi più significativi di Francesco per aiutare la riflessione in vista della ripresa. “Entrambi i volumi – sottolinea – sono disponibili in 5 lingue”.

La lettura

Se nel complesso non si è registrato un incremento della lettura, secondo fra Giulio Cesareo il libro continuerà ad avere peso nel futuro nella misura in cui gli editori saranno capaci di intercettare i bisogni concreti della nostra generazione. “Non credo che sia una questione legata al mezzo, perché nell’ambiente digitale non mi pare che un medium sostituisca o uccida l’altro come conferma la tenuta della radio. Il punto centrale – conclude – è che ogni mezzo è chiamato a specializzarsi sempre di più”.

05 ottobre 2020, 08:00