Cerca

Vatican News
L'ingresso dell'Ospedale Bambino Gesù L'ingresso dell'Ospedale Bambino Gesù  (Vatican Media)

Le nuove nomine della Commissione pontificia per le attività sanitarie

Il cardinale Parolin ha designato per il triennio 2020-2023 i membri del gruppo di lavoro creato dal Papa con l’incarico di sostenere la gestione delle strutture sanitarie della Chiesa

VATICAN NEWS

Un team di esperti con competenze che spaziano dalle discipline sanitarie a quelle più prettamente gestionali di tipo economico-amministrativo e finanziario ma anche immobiliare. Il tutto a servizio degli enti della Chiesa che si occupano di sanità, cui offrire consulenza e indirizzo strategico. Dopo il primo triennio di lavoro, iniziato nel gennaio 2016 – in seguito alla creazione della Commissione da parte del Papa nel dicembre precedente – il cardinale segretario di Stato Pietro Parolin ha provveduto a designare i nuovi componenti della "Pontificia Commissione per le attività del settore sanitario delle persone giuridiche pubbliche della Chiesa" per il triennio che va da giugno 2020 a giugno 2023.

I nomi degli esperti

In un comunicato della Sala Stampa vaticana, si rendono noti i nomi degli esperti che si occuperanno di queste attività. Alla guida della squadra viene confermato monsignor Luigi Mistò, presidente della Fondo di Assistenza Sanitaria (FAS) della Santa Sede. Ad affiancarlo saranno monsignor Segundo Tejado Munoz, sottosegretario del Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale, il professor Renato Balduzzi, ordinario di Diritto Costituzionale alla Cattolica di Milano, l’avvocato Giovanni Barbara, docente di Diritto commerciale, il magistrato tributario Saverio Capolupo, il presidente nazionale dell'Associazione Cattolica Operatori Sanitari Fabrizio Celani e un imprenditore nel settore della consulenza e delle relazioni istituzionali, Maurizio Gallo.

Inoltre l’assistente ecclesiastico dell'Unione Cattolica Farmacisti Italiani, don Marco Belladelli è stato nominato direttore dell'Ufficio della Commissione, “con diritto a partecipare, con voce e voto, alle attività della medesima”. Conferma anche per la segretaria della Commissione, suor Annunziata Remossi, officiale della Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata e le Società di Vita Apostolica. “La Commissione – precisa la nota della Sala Stampa – potrà avvalersi di consulenze occasionali o stabili di tecnici e manager del settore, con la valorizzazione di esperienze già fatte, delegare parte delle proprie funzioni a uno o più membri e costituire delle Sotto-Commissioni”.

Il saluto alla Commissione uscente

La Sala Stampa riferisce anche della riconoscenza rivolta dal cardinale Parolin ai componenti della Commissione uscente “per il servizio reso con competenza e generosa disponibilità”. Un contributo fatto di indicazioni e suggerimenti che hanno consentito di “avviare una nuova fase dell'attività della Pontificia Commissione” allo scopo di metterne in risalto “autorevolezza ed efficacia, a servizio del mondo della sanità cattolica”. Compiti “che – conclude la nota – anche alla luce della emergenza sanitaria in atto, non hanno perso nulla della loro attualità e urgenza”.

16 giugno 2020, 12:02