Cerca

Vatican News

Il grazie della Santa Sede per gli aiuti ricevuti dai cinesi

Il direttore della Sala Stampa Bruni: “apprezzato il generoso gesto, riconoscenza ai vescovi, ai fedeli cattolici, alle istituzioni e a tutti gli altri cittadini per questa iniziativa umanitaria”

VATICAN NEWS

Un grazie ai cinesi per gli aiuti contro l’epidemia provenienti dalla Cina . Lo ha espresso il direttore della Sala Stampa della Santa Sede Matteo Bruni: “In questi giorni, dalla Cina, in particolare tramite le organizzazioni della Red Cross Society e della Hebei Jinde Charities Foundation, sono pervenute alla Farmacia Vaticana donazioni di forniture sanitarie, quale espressione della solidarietà del popolo cinese e delle comunità cattoliche a quanti sono impegnati nel soccorso alle persone colpite dal COVID-19 e nella prevenzione dell’epidemia di coronavirus in atto”.

La Santa Sede - conclude Bruni - apprezza il generoso gesto ed esprime riconoscenza ai Vescovi, ai fedeli cattolici, alle istituzioni e a tutti gli altri cittadini cinesi per questa iniziativa umanitaria, assicurandoli della stima e delle preghiere del Santo Padre”.

L’agenzia Fides aveva reso noto nei giorni scorsi che degli aiuti arrivati (10mila mascherine del modello N95, oltre 500 mila mascherine usa-getta, 27 mila guanti chirurgici, 8mila tute e 6mila occhiali di protezione) una parte, attraverso la Farmacia Vaticana, sono stati inviati all’Ufficio della pastorale sanitaria del Vicariato di Roma. Altri aiuti sono stati inviati alla diocesi di Macerata, al policlinico Agostino Gemelli e all’ospedale da campo della Associazione nazionale alpini. Il primo carico di dispositivi sanitari, spedito grazie alle raccolte dei cattolici cinesi, era arrivato in Italia due settimane fa: in quel caso le attrezzature di protezione erano state prese in consegna e redistribuite dalla Caritas ambrosiana, nel territorio dell’arcidiocesi di Milano e in Lombardia, epicentro della pandemia.

09 aprile 2020, 13:34