Cerca

L'arte che consola
Vatican News

Musei Vaticani. La Bellezza ci unisce #7

La Bellezza crea comunione, coinvolge nel medesimo sguardo popoli distanti, congiunge passato, presente e futuro. Papa Francesco lo ha ricordato in più di un’occasione. L’universalità della Buona Notizia è stata sempre tradotta dalla Chiesa nel linguaggio dell’arte. Da queste premesse, in un momento storico drammatico, caratterizzato da incertezza e isolamento, nasce questa iniziativa realizzata insieme dai Musei Vaticani e Vatican News: i capolavori delle collezioni vaticane a commento dalle parole dei Papi

Pseudo Domenico di Michelino, sec. XV, Entrata di Cristo in Gerusalemme, Musei Vaticani, Pinacoteca Vaticana  © Musei Vaticani

© Musei Vaticani
© Musei Vaticani

“Il Signore ha veramente condiviso
e gioito con il popolo,
con i giovani che gridavano il suo nome
acclamandolo Re e Messia.
Umiltà non vuol dire negare la realtà,
e Gesù è realmente il Messia,
è realmente il Re.
Ma nello stesso tempo
il cuore di Cristo è su un’altra via,
sulla via santa
che solo Lui e il Padre conoscono:
quella che va dalla «condizione di Dio»
alla «condizione di servo»,
la via dell’umiliazione nell’obbedienza
«fino alla morte e a una morte di croce».
Egli sa che per giungere al vero trionfo
deve fare spazio a Dio;
e per fare spazio a Dio c’è un solo modo:
la spogliazione, lo svuotamento di sé.
Tacere, pregare, umiliarsi.
Con la croce, fratelli e sorelle,
non si può negoziare,
o la si abbraccia o la si rifiuta.
E con la sua umiliazione
Gesù ha voluto aprire a noi
la via della fede e precederci in essa.”

(Papa Francesco – Omelia nella Domenica delle Palme 2019)

#labellezzaciunisce
instagram: @vaticanmuseums @vaticannews 
facebook: @vaticannews

a cura di Paolo Ondarza

05 aprile 2020, 08:00